Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Al Giro Under si parla ancora colombiano, ecco Rubio Reyes

È stato uno spettacolo unico, agonistico e paesaggistico, a caratterizzare il finale della quinta tappa del Giro d’Italia Giovani Under 23 Enel, Darfo Boario Terme – Dimaro Folgarida (Malga di Dimaro) di 127,8. Sull’inedito traguardo della Malga di Dimaro, è stato lo scalatore puro Einer Rubio Reyes (Nazionale Colombia) ad aggiudicarsi la frazione, bissando il successo del connazionale Alejandro Osorio Carvajal di ieri sul Passo Maniva.
Un successo meritato per Einer Rubio Reyes, che quando non veste la maglia della Nazionale corre per il team molisano Vejus TMF. Il giovane colombiano, nato il 22 febbraio 1998, ha saputo staccare tutti gli avversari sulle ripide rampe che hanno portato la più importante corsa a tappe per Under 23 alla suggestiva Malga di Dimaro. Einer Rubio Reyes è di Chiquiza, nella Regione di Boyaca, in Colombia. È cresciuto nella squadra di Esteban Chaves in Colombia, dove ha ottenuto l’11° posto in classifica nella Vuelta del Porvenir da Juniores nel 2015, mentre dal 2017 vive in Italia, a Benevento. Lo scorso anno si è imposto nel circuito dei Muri Fermani, è stato 19° al Giro della Valle d’Aosta e 26° nella classifica generale del 40° Giro d’Italia Giovani Under 23 Enel.

Secondo sul traguardo della Malga di Dimaro il 22enne gallese Stephen Williams, che nel finale ha staccato la concorrenza all’inseguimento del colombiano ed ha conquistato la maglia Rosa Enel, scalzando dalla testa della classifica l’altro colombiano Alejandro Osorio Carvajal, che ora veste la maglia Bianca Pirelli di miglior giovane.
La nuova maglia Rosa Enel viene da Newport, in Galles, ed è uno dei grandi favoriti della vigilia. Nato il 9 giugno 1996, nel 2018 ha già vinto la Ronde de l’Isard, conquistando anche due vittorie di tappa e la classifica degli scalatori, oltre a un prestigioso 9° posto nella Liegi-Bastogne-Liegi Under 23. Lo scorso anno, nelle classiche del Nord aveva sfiorato la vittoria alla Flèche Ardennaise, giungendo secondo.
Un grande talento, giovane ma già esperto di corse a tappe impegnative, che dopo la premiazione ha parole di elogio per il Giro d’Italia Giovani Under 23: “È una grande corsa, organizzata veramente bene. Grandi percorsi, grandi avversari. È fantastico vestire questa maglia Rosa, ora sono in testa alla classifica e cercherò di mantenerla fino alla fine”.

Ordine d’arrivo:
1. Einer Augusto Rubio Reyes (COL, Nazionale Colombia) 127,8 km in 3h36’47” alla media di 35,372 km/h
2. Stephen Williams (GBR, SEG Racing Academy) a 5″
3. Yuriy Natarov (KAZ, Team Astana City) a 10″
4. Cristian Munoz Lancheros (COL, Nazionale Colombia) a 21″
5. Joao Almeida (POR, Hagens Berman Axeon) a 26″
6. Nikolai Cherkasov (RUS, Nazionale Russa) s.t.
7. Aleksandr Vlasov (RUS, Nazionale Russa) s.t.
8. Robert Stannard (AUS, Mitchelton-BikeExchange) a 30″
9. Vadim Pronskiy (KAZ, Team Astana City) s.t.
10. Alejandro Osorio Carvajal (COL, Nazionale Colombia) s.t.

Classifica generale:
1. Stephen Williams (GBR, SEG Racing Academy) 689,7 km in 17h22’18” alla media di 39,699 km/h
2. Alejandro Osorio Carvajal (COL, Nazionale Colombia) a 13″
3. Yuriy Natarov (KAZ, Team Astana City) a 23″
4. Cristian Munoz Lancheros (COL, Nazionale Colombia) a 24″
5. Aleksandr Vlasov (RUS, Nazionale Russa) a 25″
6. Einer Augusto Rubio Reyes (COL, Nazionale Colombia) a 36″
7. Joao Almeida (POR, Hagens Berman Axeon) a 38″
8. William Barta (USA, Hagens Berman Axeon) a 54″
9. Michel Ries (LUX, Polartec-Kometa) a 56″
10. Daniel Munoz Giraldo (COL, Nazionale Colombia) a 56″

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow