dirocco

Di Rocco come il diavolo: fa le pentole, ma non i coperchi

A Rovereto ieri si è svolta l’Assemblea Nazionale Ordinaria elettiva della Federazione Ciclistica Italiana. Sebbene era presente in sala il Segretario Generale del Coni Roberto Fabbricini, organo deputato dalla Legge statale alla vigilanza sull’operato e sulla legittimità delle Assemblee delle Federazioni Sportive Nazionali, abbiamo assistito all’ennesima esibizione del potere che governa lo sport italiano. Delegati che, delle regole elettorali federali, nulla conoscono si fanno infinocchiare dall’avvocato del Coni e dall’immancabile notaio. Eletti alla Presidenza dell’Assemblea: giustificativi della regolarità delle malefatte perpetrate.

Detto questo alcune considerazioni sulla PROCLAMAZIONE dell’elezione per il quarto mandato consecutivo del Presidente della FCI Renato DI ROCCO.

L’articolo 8.11 dello Statuto stabilisce che per diventare presidente un candidato debba sempre ottenere il 50% + 1 dei voti presenti.

L’articolo 31.6, sempre dello Statuto, stabilisce invece che il candidato presidente al terzo mandato debba ottenere il 55% dei voti validamente espressi.

L’handicap del 55% (in precedenza era il 65%) è voluto dal CONI in attuazione del Decreto Legislativo 242/99 che intende penalizzare il candidato alla rielezione per il terzo mandato.  Quello che però a primo impatto potrebbe sembrare un handicap nella realtà non lo è e proprio ieri lo si è visto.

Vediamo i numeri espressi ieri dalle urne.

Voti presenti = 237

Quorum per Francini, Gimondi e Roscini = 119 (50% di 237)

Voti validi = 215 (237 – 22 nulle)

Quorum per Di Rocco =  118 (55% di 215)

ossia per Di Rocco era necessaria una preferenza in meno di quella richiesta agli altri candidati, il tutto in netto contrasto con una Legge dello Stato.

Degno di una Repubblica o di una Federazione delle Banane: dimostrazione che le mie critiche ai Regolamenti Federali, espresse nel corso dell’Assemblea, sono SEMPRE FONDATE e veritiere al contrario delle tue caro bugiardo patologico.

1 Commento

  1. Ma allora cosa aspetta l’avv. Gimondi a denunciare queste malefatte del regime ?

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow