marchegiano

Elezioni, ci siamo: Di Rocco favorito, Marchegiano ago della bilancia

Si eleggerà oggi a Rovereto (TN) il presidente della FCI che guiderà il ciclismo italiano nel prossimo quadriennio. In gara tre candidati: Renato Di Rocco, Angelo Francini e Norma Gimondi. I delegati saranno complessivamente 243 e il presidente uscente dovrà raggiungere almeno 134 voti per essere rieletto. Agli altri servirà invece solo toccare quota 122.

Di Rocco è il grande favorito e potrebbe essere rieletto già al primo turno. Rispetto a quattro anni fa, infatti, ha perso l’Umbria, ha perso qualcosa al sud, ma ha recuperato il Piemonte e i voti che andarono a Marchegiano (39 preferenze) più la quasi totalità della Lombardia.

Questo ovviamente sulla carta, poi nell’urna tutto potrebbe cambiare e gli avversari di Di Rocco stanno infatti corteggiando non poco l’ex presidente del Comitato Piemonte Rocco Marchegiano che sarà certamente l’ago della bilancia. Se il dirigente piemontese, candidato alla vicepresidenza, decidesse di appoggiare (come annunciato pubblicamente da due anni a questa parte) Di Rocco ci sarebbe ben poca storia.

Questo lo sanno sia Norma Gimondi che Angelo Francini che starebbero cercando di garantire a Marchegiano l’elezione alla vicepresidenza facendo ritirare Lino Secchi in cambio di quei voti necessari per togliere Di Rocco dalla competizione elettorale.

Insomma, tutto è aperto e solo intorno alle 17.00 sapremo quale sarà il futuro, non solo politico, della Federazione.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow