Nonostante l’assordante silenzio della stragrande maggioranza dei media ciclistici e sportivi, una notizia sta facendo molto parlare di sé all’interno degli ambienti CONI. Tre membri della prima sezione del Tribunale Nazionale Antidoping si sono dimessi. Visto il tempismo dimostrato dai tre componenti, tra cui il vicepresidente Luca Fiormonte, ci sentiamo di escludere motivi personali. Le dimissioni “in massa”(3 su 5) non sono infatti qualcosa che si può etichettare come un “normale avvicendamento”. Per ora però tutti tacciono: il Coni non ha neppure comunicato la notizia e i media, ciclistici e non, si guardano bene dal diffonderla. Insomma, ci sono tutti gli ingredienti per pensare male. Sarà peccato, ma come diceva Giulio Andreotti spesso ci si azzecca.

Un pensiero su “Dimissioni di massa al Tribunale Nazionale Antidoping del CONI”
  1. Qualcosa che si ripete. Un anno fà successe per la Procura Federale. Chissà quale minestrone bolle in pentola.

I commenti sono chiusi.