La richiesta di rettifica è uno strumento previsto dalla legge sulla stampa che consente a chi è stato erroneamente citato in un articolo, a cui sono stati attribuiti fatti non corrispondenti al vero o altre situazioni simili di chiedere sullo stesso organo in cui è uscito l’articolo errato un articolo di rettifica.

Probabilmente però in Federazione questo concetto non è particolarmente chiaro, ma andiamo con ordine. E’ apparsa sul sito federale la rettifica chiesta alla trasmissione “Le Iene”, nella stessa Di Rocco richiama alla versione ufficiale emersa nei verbali e già citata nel programma stesso . Non solo, Di Rocco ha inoltre chiesto che il programma dica che Reda è stato squalificato per otto anni e che Francini perde tutti i ricorsi che fa. E questa che rettifica sarebbe ?

Anche a noi è arrivata recentemente una richiesta di rettifica del presidente del Comitato regionale Puglia, Pasquale De Palma, ad un articolo a firma di Nicola Carlone.

Il presidente del CR Puglia scrive che il virgolettato riportato da Carlone non è mai stato da lui autorizzato, poi ribadisce lo stesso concetto. Praticamente ha parlato con Carlone ben sapendo che è un giornalista, poi ha detto di non avere mai autorizzato la pubblicazione di quelle frasi (che non significa che non le abbia mai dette) e chiede la rettifica dicendo le stesse cose riportate da Carlone.

Affinchè tutti possano capire pubblicheremo le due versioni, quella scritta da Carlone e quella ufficializzata dal Presidente:

“Una cosa da chiarire subito, il Bando si va a leggere sul sito della Regione, gli interessati se vogliono, chiedono chiarimenti, noi FCI siamo chiamati dalla Regione a dare l’avvallo ai progetti che le Società ciclistiche presentano. Si è fatta avanti la Scuola di ciclismo Ballerini-Bari e il progetto da noi appoggiato è andato all’ente preposto”. La Regione non comunica i bandi, limitandosi a pubblicarli sul sito, da cui le società attingono informazioni; venivo a conoscenza della misura della regione Puglia dalla società Scuola di Ciclismo Ballerini che, avendo partecipato al bando con un progetto dalla medesima realizzato con la collaborazione di altre due scuole di ciclismo pugliesi, mi chiedeva se la Federazione potesse avvallare il progetto e firmare la convenzione con la regione Puglia, essendo necessario questo atto per l’ammissione al bando; accertatomi che le società interessate avevano titoli e competenze per avviare le persone disabili alla pratica sportiva e quindi partecipare al bando, ho avvallato il progetto come strutturato dalla Ballerini e firmato la convenzione

La Regione Puglia emana un bando che pubblica sul suo sito, partecipa la Scuole di Ciclismo Ballerini, ma per dare seguito al bando è indispensabile che la Federazione avvalli il progetto firmando la convenzione con la Regione Puglia.

Ma perché la Federazione ultimamente sta chiedendo rettifiche che non rettificano nulla ? Perché nelle richieste di rettifica vengono inseriti commenti personali, che nulla hanno a che fare con la richiesta, mirati a dare un giudizio (non certo positivo) su terzi. Nella rettifica richiesta da Di Rocco a “Le Iene” etichetta in modo negativo Reda e Francini, mentre in quella di De Palma si fanno allusioni all’autore dell’articolo Nicola Carlone.

Insomma, vecchi metodi tutt’altro che propositivi, ma si sa: la campagna elettorale è inziata.