Torniamo a riparlare del Trofeo Leoni la gara in cui tutti i corridori tranne il vincitore hanno sbagliato strada. Al di là dell’ordine d’arrivo diffuso dall’organizzatore, in cui figuravano tutti i corridori, la giuria ha giustamente applicato la regole estromettendo tutti i corridori che hanno involontariamente accorciato il percorso.

La giuria, presieduta dall’ex presidente dei commissari Rodolfo Biancalani, ha operato bene sanzionando anche l’organizzatore con un’ammenda di 160 €.

Le colpe dell’organizzatore però non si fermano però alla mancata segnalazione sul percorso. L’organizzatore ha infatti anche diffuso un ordine d’arrivo non corrispondente a quello ufficiale e per questo potrebbe ricevere ulteriori sanzioni. Anche per  questo gli atti sono stati mandati alla Procura Federale.

Complimenti dunque alla giuria e decisamente meno complimenti all’organizzatore che ha deciso di farsi un ordine d’arrivo fai da te. Chissà se la Federazione vorrà punire questo comportamento anche se messo in atto da un fedelissimo dei vertici federali ?