Dopo due anni si parla di Daspo ai tifosi: cosa fanno le istituzioni ?

Era il 31 maggio 2014 quando Francesco Manuel Bongiorno in fuga insieme a Micheal Rogers ha dovuto dire addio alle possibilità di vittoria di tappa a causa dell’esuberanza, per così dire, di un tifoso che lo ha fatto cadere.

All’epoca parlammo di Daspo per questi pseudo tifosi, chiedendo a Salvato e a Di Rocco di muoversi nelle opportune sedi per ottenere delle punizioni per gli autori di questi gesti.

Ovviamente, manco a dirlo, nulla è stato fatto e puntualmente, come ogni anno, ieri tutto questo si è ripetuto. Alcuni pseudo tifosi hanno rischiato di compromettere la crono di Vincenzo Nibali e anche Silvio Martinello dai microfoni di Rai Sport ha invocato l’intervento delle forze dell’ordine anche in base alle immagini televisive. Più o meno come avviene negli stadi.

Silvio Martinello ha fatto una proposta che noi avevamo già fatto nel 2014, ma cos’hanno fatto le istituzioni ciclistiche per risolvere il problema: nulla. La stessa proposta sta venendo da molti ciclofili che, attraverso i social network, stanno invocando il Daspo nei confronti di questi soggetti.

Le primogeniture non ci interessano più di tanto, ciò che ci interessa è che i problemi vengano risolti. Quindi se Di Rocco o Salvato vogliono assumersi il merito della proposta facciano pure che non ci offendiamo. Ma si muovano perché di questi pazzi che corrono al fianco dei corridori iniziamo ad avere le p****. piene.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow