Iene – Accpi: due a zero e palla al centro

Non c’era certamente bisogno delle interviste a Di Luca e  Gasparre e della più che discutibile presa di posizione dell’Accpi per comprendere tutta l’ipocrisia che c’è nel ciclismo riguardo al tema del doping.

Come spiegato molto bene nel libro “Bestie da vittoria” di Danilo Di Luca, il corridore è l’ultima ruota del carro. In questi anni abbiamo spesso assistito a prese di distanze da parte delle squadre una volta che i corridori erano risultati positivi. Licenziamento, gogna mediatica e richiesta danni: è questo il trattamento che le squadre ciclistiche riservano ai corridori risultati positivi.

Questo aspetto risulta ancora più evidente se lo si confronta con altri sport. Qualche giorno fa è stato fermato per positività all’antidoping il calciatore del Cesena, Nicola Dalmonte. Immediata la risposta della società romagnola:« Dalmonte dopato? È una crema per i foruncoli».

Perché nel calcio le società si schierano sempre al fianco dei loro atleti ? Semplice, perché loro rappresentano un patrimonio per la società. Nel ciclismo i corridori sono un costo e dunque nel momento di difficoltà, nel momento in cui sono solo un costo vengono buttati a mare.

Perché l’Accpi se la prende con i corridori e non cerca invece di utilizzare quegli strumenti per difenderli, lottando, ad esempio, contro i licenziamenti facili ? L’Accpi è parte del sistema: ha uffici nel palazzo federale, siede in Lega e il suo presidente fa parte della Commissione Tecnica. Come possono Salvato e l’Accpi fare azioni che vadano contro il sistema ciclistico ?

Intanto ieri sera a “Le Iene” Francesco Reda ha lanciato accuse proprio contro il sistema:« Cinque anni fa ho denunciato il sistema e mi hanno squalificato. Ho denunciato un sistema malato in cui i ciclisti devono accettare l’uso di sostanze vietate e contratti poco chiari pur di correre. La realtà è molto più complessa ed è molto più grande di noi singoli ciclisti. Chi denuncia viene punito e non vuol dire che se risulti positivo ad un controllo tu sia veramente dopato. Ovviamente è valido anche il contrario».

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow