Caso Spinoni: un’altra sentenza bizzarra ed ingiustizia è fatta

Ingiustizia è stata compiuta e non serve essere degli avvocatoni per capirlo. Qualche tempo fa demmo conto della vicenda di Roberto Spinoni, commissario di gara, ingiustamente sanzionato dal Tribunale Federale per una vicenda interna alla categoria dei Commissari per fatti non vietati dai regolamenti. Vista l’ingiustizia subita, Spinoni ha presentato ricorso e l’ingiustizia, se possibile, si è amplificata.

Il 9 gennaio del 2015, infatti, Spinoni è stato deferito e la squalifica è arrivata il 3 giugno 2015. Proprio per questo, l’infrazione (presunta) del commissario varesino si sarebbe dovuta estinguere per prescrizione. Già, perché nel nuovo regolamento di Giustizia è prevista una norma che estingue il procedimento nel caso in cui dal deferimento non si arrivi a sentenza di primo grado entro 90 giorni.

Nel caso di Spinoni i giorni trascorsi dal deferimento alla sentenza di primo grado sono stati ben 145 e dunque, secondo le norme, il procedimento andava estinto senza neppure entrare nel merito a meno che lo stesso Spinoni vi rinunciasse.

Spinoni ha ricorso dimostrando che al momento della condanna il suo procedimento fosse già estinto da tempo. Ma qui subentra la bizzarria federale che, pur di non dare ragione a Spinoni, nemico del potere, si inventa qualcosa di assolutamente estraneo ai regolamenti. In sostanza hanno rigettato il ricorso di Spinoni perché il Tribunale Federale è stato nominato solo il 30 marzo 2015 e dunque, secondo loro, solo in questo caso la prescrizione non scatta dalla data del deferimento, ma da quella della nomina dei giudici che consente dunque di non dichiarare decaduto il procedimento.

Per capire la bizzarria della sentenza è sufficiente sapere (e i componenti degli organi di giustizia lo sanno, essendo avvocati) che la prescrizione è a tutela dell’imputato per evitare che l’iter giudiziario si prolunghi eccessivamente.

Non ha dunque colpa l’imputato, in questo caso Spinoni, se la Federazione non ha nominato immediatamente la commissione giudicante. Anzi, la colpa è solamente della Federazione che invece, tanto per cambiare, nella bizzarra sentenza, ne esce vittoriosa.

Se in un Tribunale ordinario un magistrato viene trasferito e, come talvolta accade non viene immediatamente reintegrato da un altro giudice, i tempi di prescrizione non si fermano e la mancanza da parte dello Stato andrà a vantaggio dell’incolpevole imputato.

In questa Federazione accade il contrario: come abbiamo più volte evidenziato e documentato: i regolamenti alla si applicano alla lettera solo quando vanno a colpire dei nemici, mentre quando i regolamenti potrebbero salvarli ecco sopraggiungere in soccorso delle bizzarre, come in questo caso, interpretazioni.

A proposito di Spinoni, chissà che fine avrà fatto la sua denuncia di oltre un anno fa a Patrizio Lussana ? Nessuno ne sa nulla e tutto è finito nel dimenticatoio salvando il dirigente fedele dalla denuncia del commissario eretico.

Questo modus operandi da parte degli organi di giustizia è ormai consolidato e funzionale al potere  federale che in questo modo riesce a tenere in scacco tutti e fare capire che chi sta dalla parte giusta non ha nulla da temere, mentre chi si oppone ha solo che da perderci, dunque proseguirà così il bene placito del Coni. Proseguirà fino a che qualcuno non vorrà fare il salto e rivolgersi alla magistratura ordinaria, lì si che gli aspetti da chiarire potrebbero essere tanti e portare a conseguenze infauste.

4 commenti


Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/comments.php on line 21
  1. Roberto non mollare e resta tra noi. Hai comunque tanti amici dalla tua parte.

  2. Baffo detta legge

    Renato vergognati. Antonio sei finito: terra bruciata intorno a te.

  3. Roberto ti riconosciamo il coraggio che hai avuto. Sei grande. L’anton quando non avrà più questa carica non sarà nessuno. Ora è seguito solo da coloro che in cambio si aspettano qualche servizio.
    Ciao A presto . Amici veri

  4. Schifidus paglia

    Grande Roberto,ci fossero più Spinoni a questo punto il Paglia sarebbe a casa come giusto che sia. ….. Visto che ormai il malessere è sempre più crescente,perché non mettere in difficoltà questa federazione che continua a proteggerlo nelle sue scelte???? Proporrei uno sciopero nelle gare regionali così vorrei vedere se questo ciclismo può continuare ad essere gestito da persone di questo tipo,che non fanno altro che far disinnamorare coloro che dedicano il proprio tempo chiedendo in cambio solamente la propria dignità…..
    PAGLIARA VATTENE CHE SEI VERGOGNOSO…..

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow