Trasferte e hotel, tante le spese folli delle Commissioni

Il bilancio federale piange (nelle prossime settimane vedremo anche perché) eppure non esiste al momento un regolamento per Consiglieri, dirigenti e capi di commissione che stabilisca quando siano dovuti i rimborsi spesa.

Parliamo, ad esempio, della Commissione Nazionale Giudici di Gara:  quali sono le spese che il Presidente Pagliara può effettuare per conto della FCI e quali invece dovrebbero toccare alle sue tasche ?

Facciamo qualche esempio per provare a capire meglio:  Pagliara risiede a Campomarino in Molise eppure è stato presente ai convegni di Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, benchè il referente per queste regioni non sia lui (delegato per ). Quanto è costata alla Federazione questa doppia presenza ? Sicuramente tanto più del dovuto.  Insomma, la linea guida di questa, e purtroppo non solo, commissione non sembra proprio essere il risparmio di risorse pubbliche.

Come ad esempio per la scelta di effettuare la riunione della Commissione del mese di marzo a Corato, cittadina a 60 km da Bari. Località che tra costi dei biglietti aerei delle tre componenti del nord, spostamenti via terra dei due componenti del sud, trasferimenti dall’aeroporto di Bari a Corato e viceversa è costata alla commissione fior di quattrini ai quali andrebbero aggiunti pasti ed eventuali pernottamenti.

Il prossimo 22 e 23 maggio la Commissione passerà un week end a Larciano (PT) per la riunione. Non sarebbe più semplice ed economico fare una riunione a Milano (dato che 3 componenti su 5 gravitano su Milano) tutta in giornata (dato che le designazioni le fa il solo Pagliara) programmata con un anticipo sufficiente da acquistare biglietti aerei  low cost (Pescara – Bergamo per Pagliara e Napoli – Milano per Passaretta) ?

Tempo fa, Franco Ferretti, presidente degli arbitri di calcio di Grosseto, è stato condannato ad un anno di squalifica per aver usufruito di un rimborso di 28 € che non gli spettava.

Se dovesse essere confermata la richiesta della Procura della Corte dei Conti di equiparare i bilanci delle Federazioni sportive a quegli degli enti pubblici tutte queste spese non potrebbero più essere possibili e dovrebbero essere rendicontate in maniera trasparente.

Così potremmo sapere se, al di là del rimborso del viaggio, Pagliara mangia un panino oppure ostriche e champagne. Se alloggia in un hotel a 3 stelle o in un 5 stelle lusso.

Ecco forse chiarito perchè le Federazioni non vogliono questa equiparazione.

1 Commento


Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/comments.php on line 21
  1. Vediamo se anche questa volta il presidente federale dice di essere all’oscuro di tutto oppure di non poter controllare.
    Considerato che a buona parte dei convegni citati oltre al referente della commissione e al paglia era presente pure lui !!!

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow