Sicilia e Centro Studi, regole ancora calpestate: un ex dopato diventa tecnico giovanile

Una quindicina di giorni orsono abbiamo parlato di un corso per nuovi Giudici di Gara che si sarebbe svolto, in base alle nostre informazioni, a Catania in chiara violazione delle norme vigenti (Clicca qui).

Nei giorni successivi criticammo l’attività del Centro Studi della FCI per il mancato controllo: per tali commenti abbiamo ricevuto velate critiche da alti ambienti federali.

Oggi vogliamo narrarvi una nuova incredibile storia che vede al centro il Settore Studi, il Comitato Regionale Sicilia, un soggetto e le regole statutarie e tecniche.

Questo corridore tesserato nel 2007 come Elite risultò positivo, ad un controllo antidoping al termine del Giro delle Tre Province svoltosi a Limito (Milano), e venne squalificato dalla CAF della FCI per due anni: il CONI respinse il ricorso e confermò la squalifica sino al 09.05.2009.

In base alla regola etica, imposta dal presidente della SAN avv. Santilli, a tale atleta all’inizio del 2014 venne rifiutato il rinnovo della tessera Master e gli fu rilasciata, dall’ACSI, la tessera di “cicloturista” per il VC Maggi 1906.

Pur avendo una tessera che gli impediva l’attività agonistica partecipò ai Mondiali Master UCI di Lubiana 2014 ove vinse la Medaglia d’Oro.

Fu premiato sul palco da Renato Di Rocco, presidente FCI e presidente della Comm. Eventi di Massa dell’UCI.

Dopo la campagna da noi promossa l’UCI gli ritirò la medaglia d’oro poiché non aveva titolo a partecipare a quei mondiali non essendo tesserato per una Federazione riconosciuta dalla stessa UCI.

Stamani siamo venuti a conoscenza che Giuseppe Di Salvo ha conseguito l’abilitazione FCI a “TECNICO ISTRUTTORE DELLE CATEGORIE GIOVANILI – D.S. 1° Livello” al termine della sessione di esami tenutisi a Villafranca Tirrenica (Messina) in data di ieri 02.05.2015 (vedi attestato firmato dal Presidente federale).

In questa vicenda la fasulla regola etica volute dall’avv. Santilli non c’entra nulla, ma c’entrano le norme contenute nel Regolamento del Settore Studi relativo ai

CORSI DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO PER TECNICI DI CICLISMO, modificato dal Consiglio Federale il 23.04.2013, che prevedono:

CORSO PER TECNICO ISTRUTTORE CATEGORIE GIOVANILI – DIRETTORE SPORTIVO 1° LIVELLO

Requisiti per l’ammissione

  1. non aver subito alcuna sospensione superiore a 6 mesi, comminata da qualsiasi organizzazione antidoping e per qualunque violazione di qualsiasi regolamento antidoping.

Ora chiediamo al Presidente federale se vorrà ancora una volta affermare che lui non è tenuto a conoscere tutti i corridori (venne affermato da un suo “collaboratore nominato” lo scorso anno, per giustificare la premiazione al mondiale di Lubiana).

Anche questa volta Di Rocco si è dimenticato e ha messo la sua firma del diploma dello stesso ex corridore?

Con tali problemi di memoria è il caso di fare il Presidente federale? Oppure se la memoria, invece, é in perfetta salute come la mettiamo?

Un corridore con una positività non è etico per avere la tessera amatoriale, ma è invece etico per guidare dei ragazzini?

Noi crediamo che il primo diniego sia un abuso applicato in modo “settoriale”, e che la seconda sia invece una boiata enorme e veramente NON ETICA poiché viene meno ad una norma che vale per tutti: boiata che va sanzionata ai sensi del Codice etico, quello VERO, emanato dal CF nel 2008.

Chiediamo al Consiglio Federale, al Centro Studi: le norme che emanate a cosa servono se poi i vostri dirigenti (eletti e nominati) sono i primi a disattenderle e a non effettuare le opportune verifiche?

Ora che il Presidente federale abbia un particolare occhio di riguardo, per i suoi amici e per gli amici dei suoi amici, e per loro vi siano sempre delle interpretazioni particolari é un fatto ormai conclamato.

Ciò é possibile solo grazie alla inconsistenza e assoluta impreparazione del Consiglio Federale.

Cari componenti del Consiglio Federale é ampiamente dimostrato che non siete all’altezza del compito che lo Statuto vi affida ne del mandato che l’Assemblea Nazionale vi ha conferito: dimettevi e levate il disturbo.

Il ciclismo italiano vi sarà riconoscente per permettergli di cercare di migliorarsi.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow