La pioggia scolorisce i numeri e per i giudici la colpa è dei corridori

Che i commissari di gara siano una categoria in difficoltà è ormai noto e giorno dopo giorno ci arrivano conferme in questa direzione. All’ultima Tirreno – Adriatico sono stati infatti numerosi i corridori sanzionati con una multa di 42 € perché il proprio numero dorsale era scolorito.

A nostro avviso in questi casi la colpa non è di nessuno se non del maltempo, ma se proprio i commissari vogliono trovare un colpevole da sanzionare questo è l’organizzatore e non certamente i corridori dal momento che escludiamo che si siano messi volutamente a scolorire il dorsale.

Non volendo sanzionare Rcs Sport, un organizzatore importante e carismatico che avrebbe sicuramente creato problemi a Pagliara, avendo scelto di non fare, come sarebbe stato doveroso, finta di nulla, eccoli a sanzionare quelli che contano meno e che danno meno problemi: i corridori.

12 commenti


Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/comments.php on line 21
  1. L’importante è non scrivere,altrimenti esci dalla lobby!

  2. angelo francini

    Si narra che durante l’ultima cena Nostro Signore si alzò con il calice in mano e rivolgendosi a Giuda disse: “stanotte mi tradirai”! Giuda rivolgendosi all’Apostolo al suo fianco esclamò: ” é mai possibile che ogni che beve un bicchiere se la prende con me”!
    La colpa é sempre dei corridori: se solo riuscissero a capire quanti “infedeli” fanno divertire con le loro fatiche sarebbe meglio per la loro categoria.

  3. Per capire… Ma il comunicato recitava numeri scoloriti o non visibili??? Altrimenti le cose cambiano e di parecchio…….

  4. Per giusta informazione sempre alla Tirreno è stato classificato un corridore ritirato e non classificato uno arrivato. Nessun problema queste cose sono sempre accadute solo che ora dopo che Pagliara ha tagliato fuori gli incapaci e rimuto solo la crema dei giudici ; questo non dovrebbe più accadere. O forse che quelli scelti non sono certo meglio di chi è stato scartato. Pagliara non capisci di aver fallito. Vuoi sprofondare ancora di più ?

    • angelo francini

      Anche alla Coppi&Bartali è stato segnalato non arrivato un corridore che caduto all’ultimo km é andato in ospedale con l’ambulanza. Questo non è un piccolo errore, poiché vuol dire non rispettare la regola delle cadute negli ultimi km, per di più nel corso di una gara a tappe: dove trova la massima applicazione questa regola!

  5. Certi organizzatori non possono essere sanzionati altrimenti è peggio per te. Vedi appunto rcs , vedi Cittiglio..,solo per citare gli ultimi casi. Però è possibile sanzionare organizzatori di gare minori perché i deboli pagano sempre. Una vergogna che dovrà pur finire.

  6. Che i giudici alla Tirreno Adriatico non erano dei fulmini è risaputo (basta ricordare cosa è capitato a Visconti). Quindi di fronte a errori e ritardi nell’ordine di arrivo (chi era presente può confermarlo) certamente doveva trovare qualche scusa di fronte a capo che stravede per queste sue designazioni. Non potendo sanzionare RCS per ovvi motivi (Vegni è stato invitato da Pagliara al convegno dei giudici fra l’altro) ecco che il numero scolorito per problemi di stampa (non coperto o non visibile ma scolorito) diventa colpa del corridore. Ed al nostro presidente federale va tutto bene! Complimenti!!! Forte con i deboli e debole con i forti!

  7. secondo me si sta dando troppa importanza a pagliara; alla tirreno la giuria che ha dato le multe era composta da 3 internazionali (di cui un italiano) se riesce ad “influire negativamente” anche li allora si che è troppo potente e bisogna fermarlo perchè se riesce a dare direttive sbagliate anche li …semm a post (come si dice dalle mie parti)

  8. Caro Luiss, certo che la giuria è composta da tre internazionali ma vogliamo parlare di quell’atleta ritirato che è stato classificato ? Vogliamo parlare di quello arrivato e non classificato ? I giudici in moto erano italiani e così pure il giudice di arrivo. Tutte persone di “prima scelta” individuate dal pagliara. in bocca al lupo.

  9. angelo francini

    L’articolo regolamentare usato per le sanzioni, Tabella Sanzioni UCI art. 12.1.040.4, é peraltro errato poiché l’uso é previsto solo per i casi di “numero modificato o posto in modo non regolamentare”.
    Nel caso sarebbe forse stato più corretto usare l’art. 12.1.040.5 che appunto parla di “numero invisibile o non riconoscibile” e la cui sanzione é doppia rispetto alla precedente.
    Vi è anche da ricordare che, sempre per l’applicazione delle regole, i corridori ed i loro team “avrebbero” avuto l’obbligo, a fronte dello scolorimento o danneggiamento o perdi del dorsale o della placca al telaio, chiedere la sostituzione all’organizzazione. Sarebbe stato comunque compito del giudice d’arrivo controllare lo stato dei numeri durante le operazioni di foglio firma anzichè essere magari impegnato in altre visualizzazioni.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow