Maglia Etica: iniziativa morale o solo commerciale ?

Torniamo oggi ad occuparci della “maglia etica” vessillo coniato dalla Associazione Veterani dello Sport che nelle gare convenzionate viene consegnato al vincitore di un determinato Traguardo Volante che accetta così di sottoporsi volontariamente ad un controllo antidoping.

Come abbiamo detto altre volte, diffidiamo di chi abusa dell’aggettivo “etico” ergendosi a giudice di un qualcosa, l’etica, che non dovrebbe competere agli uomini dato che un determinato comportamento può non essere eticamente corretto, ma essere consentito.

Un po’ come se un’associazione culturale decidesse di combattere l’evasione fiscale assegnando un bollino di eticità ed andando in giro a controllare le attività commerciali.

Torniamo però a bomba, un traguardo volante e un controllo antidoping volontario. Innanzitutto il sapere di essere sottoposti al controllo antidoping non è di per sé garanzia di pulizia: Lance Armstrong sapeva benissimo che, in quanto maglia gialla, sarebbe stato controllato tutti i giorni, eppure, si è scoperto poi, non era poi così “etico”.

Anche l’attuazione di questa iniziativa ci piace poco. Non è chiaro come avvengano i controlli antidoping, chi si occupi del prelievo e cosa accadrebbe in caso di positività. Le analisi non vengono, infatti, effettuate dai laboratori dell’UCI, ma dall’ASL di Alessandria. « … La definizione di una collaborazione con il Sert di Alessandria  consentirà alle società organizzatrici di corse ciclistiche di convenzionarsi e far svolgere i test volontari a costi contenuti, un range dai 38 ai 50 euro a controllo nello specifico.»: questo ciò che si legge in un Comunicato Stampa dell’associazione.

Sembrerebbe proprio che questi controlli siano volontari e dunque slegati da quella che è la procedura UCI. Non comprendiamo però come questo avvenga nella realtà: se l’ispettore UCI (ammesso che sia designato) raccolga anche il campione del “volontario” e poi, anziché inviarlo ai laboratori UCI, lo invii all’Asl di Alessandria, oppure se il campione sia raccolto da un delegato dell’associazione culturale e poi portato ad analizzare ad Alessandria. Questa non è roba da poco, perché si tratta di una materia che potrebbe anche avere implicazioni di carattere penale.

Ammesso che con 50 euro si possano trovare le sostanze dopanti, cos’accadrebbe se un soggetto sottoposto al controllo volontario risultasse positivo ? I legali dell’atleta andrebbero immediatamente a contestare le modalità di prelievo, a sollevare dubbi sulla conservazione della provetta e ad analizzare se il protocollo di analisi dell’Asl di Alessandria sia esattamente quella prevista dai laboratori UCI. Insomma, l’iniziativa sembra più di facciata che di sostanza.

A completare il quadro, il fatto che questa associazione, per attuare questa iniziativa, chieda agli organizzatori soldi (ben più del costo dei controlli) più l’ospitalità alberghiera, e che sul sito www.magliaetica.it la “maglia etica” sia acquistabile, da tutti anche da un dopato, a 50 €.

Vuoi vedere che è tutta un’operazione per racimolare un po’ di soldi ?

2 commenti


Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/comments.php on line 21
  1. angelo francini

    Attenzione a parlar male di questa maglia ETICA. Avendo ricevuto l’imprimatur del sommo gladiatore romano “Satanilli”, che l’ha sbolognata lo scorso anno alla sua granfondo di Roma, ha superato qualsiasi prova di dignità. Al sommo vate basta la “parola” etica e tutto gli va bene, mentre a noi quella parola ci fa lo stesso effetto della storica pubblicità del famoso confetto Falqui: ci fa proprio c…re.
    Ma non abbiate paura che nessuno interverrà dall’alto per porre fine a questa vergogna: la maglia etica ha già avuto la benedizione nel 2013 dal padre padrone….. per cui nulla accadrà: basta che tu parli male dei corridori e sei uno dei miei!.

  2. Ogni tanto rispunta Provera. uno di cui il ciclismo potrebbe tranquillamente fare a meno

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow