Veneto, quanto la toppa (del Giudice Sportivo) è peggio del buco (della Giuria)

art20giustiziaAbbiamo parlato qualche giorno fa della gara veneta in cui una scorrettezza in volata ha causato una caduta, senza che la stessa fosse rilevata dai commissari. A porre rimedio al presunto errore ci ha pensato il Giudice Sportivo, Domenico Evola, che ha finito però per farne uno ancora più grande.

Il Giudice Sportivo del Veneto si è infatti spinto molto al di là delle sue competenze facendo indagini, osservando materiale fotografico, ascoltando i protagonisti ed intervenendo su di un fatto di corsa non sanzionato dalla giuria.

art24giustiziaNel suo provvedimento [leggi il Comunicato] Domenico Evola ha citato due articoli del nuovo regolamento di giustizia, il 20 e il 24.

Riassumendo, questi articoli stabiliscono che il Giudice Sportivo debba decidere nell’immediatezza e senza udienza [leggi il significato del termine] e che i suoi procedimenti siano a seguito di acquisizione dei soli documenti ufficiali relativi alla gara o su eventuale segnalazione del Procuratore Federale.

Non potendo effettuare udienze e dovendosi basare solo sulla documentazione ufficiale, il Giudice Sportivo non ha alcun potere per i fatti di corsa. Come peraltro specificato nel Regolamento Tecnico che stabilisce che per i fatti di corsa la competenza sia esclusivamente della Giuria.

Invece, il fantasioso giudice veneto ha ascoltato la versione di tre Direttori Sportivi, ha esaminato la documentazione fotografica e ha squalificato il corridore colpevole dell’infrazione.

Insomma, proprio chi dovrebbe far rispettare le regole le ha bellamente violate. La colpa però non è solo di Evola, ma del modus operandi della Federazione. Le nomine non avvengono sulla base di competenze, ma quasi esclusivamente su basi politiche. Le regole non vengono quasi mai rispettate e dunque nessuno aprirà un procedimento nei confronti del creativo Giudice Sportivo. In altri sport gli organi di giustizia sono svolti con rigoroso rispetto delle norme (in caso contrario si vengono sanzionati duramente) nel ciclismo invece tra un panino con la mortadella e un bicchiere di vino tutto va bene nel segno del “volemose bene”. Vuoi vedere che in un contesto così, anche Evola farà carriera ?

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow