Gp Nobili, domani sarà sfida di campioni sulle rive del Lago Maggiore

Il gran giorno è arrivato: si disputa domani il 18° Gran Premio Nobili Rubinetterie – 12 a Coppa Papà Carlo – 7 Coppa Città di Stresa, classico appuntamento firmato dall’Associazione Ciclistica Arona. Anno dopo anno il cast dei corridori al via si arricchisce per una prova che  non è più solo il prologo ideale per la Milano-Sanremo, ma è diventata ormai traguardo ambito che brilla di luce propria. PERCORSO. Come da tradizione, il Gran Premio Nobili Rubinetterie prenderà il via alle ore 11 dallo stabilimento Nobili Rubinetterie di Suno (No) per concludersi dopo 187 chilometri sul lungolago di Stresa. Confermato il percorso che si snoda tra il Lago d’Orta e il Lago Maggiore, con la sola asperità della salita di Massino (da affrontare due volte): la scelta di un percorso non durissimo è stata presa proprio in virtù della nuova collocazione della corsa organizzata dall’Ac Arona. Sulla carta sarà sfida tra le squadre dei velocisti che potranno sfruttare gli ultimi chilo- metri in pianura per preparare la volata e gli attaccanti che invece cercheranno di far saltare il banco con azioni da lontano: due anni fa, per esempio, fu il giovane talento Bob Jungles ad arrivare tutto solo, mentre nel 2014 Simone Ponzi ha regolato in volata un gruppo nutrito di corridori. Gara quindi aperta a diverse soluzioni e, proprio per questo, decisamente spettacolare. PRESTIGIO. Davvero alta la qualità dei partecipanti al Gp Nobili Rubinetterie, basti pensare che al via ci saranno ben sette formazioni di WorldTour, nove Professional, cinque Continental italiane (le uniche ammesse, visto che la corsa è stata promossa a Hors Categorie) e la Nazionale Italiana guidata da Davide Cassani che potrà contare su Gasparotto, Canola e Ratto affiancati da alcuni giovani molto interessanti In sede di pronostico, particolarmente agguerrite si presentano la Movistar con l’ottimo Lobato da una parte e la Trek Factory Racing con Cancellara che farà da regista per le ambizioni di vittoria di Nizzolo e Felline. In campo italiano, la Androni Sidermec va a caccia della prima vittoria stagionale in Italia, la Nippo Fantini cercherà di rompere il ghiaccio mentre la Southeast si presenta con punte del calibro di Ponzi, Gavazzi e Belletti. Tra i pretendenti alla vittoria anche Bole (che il Nobili l’ha già vinto) della CCC, i ragazzi della Colombia di Corti e quelli del Team Novo Nordisk che vogliono preparare nel migliore dei modi la prima Sanremo della loro storia. Da non sottovalutare poi i team russi i cui corridori sanno sempre rendersi protagonisti, l’entusiasmo degli australiani della Drapac e quello delle cinque formazioni Continental italiane, i cui corridori hanno già colto piazzamenti importanti in questa prima parte della stagione. IN TV. RaiSport2 accenderà i suoi rifettori sul Gran Premio Nobili Rubinetterie – Coppa Papà Carlo – Coppa Città di Stresa domani nel pomeriggio con uno speciale che inizierà alle ore 18.30: a raccontare la corsa sarà Andrea De Luca con il commento tecnico di Gigi Sgarbozza. VCO Azzurra Tv dedicherà ampio spazio alla corsa nei telegiornali quotidiani e realizzerà uno speciale a cura di Gianluca Trentini, che sarà trasmesso nei prossimi giorni. E servizi dedicati sa- ranno trasmessi anche da BikeChannel.

1 Commento


Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/comments.php on line 21
  1. Categoria rappresentata dalla peggiore commissione che si ricordi nella storia della Federazione. Pagliara giudice venduto al potere politico.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow