Bonifazio fa suo il GP Città di Lugano

Gli organizzatori elvetici avevano messo il suo nome tra le stelle che impreziosivano il cartellone del 69° GP Città di Lugano, e il giovane Niccolò Bonifazio della Lampre-Merida, non ha mancato di rispondere in maniera adeguata alle loro aspettative.

Sulle rive elvetiche del Lago Ceresio il ragazzo nato a Cuneo ma iperiese doc è riuscito quello che non gli era riuscito sulle rive del suo mar ligure, cogliere cioè la sua prima vittoria stagionale dopo gli innumerevoli piazzamenti raccolti in Australia e Italia in questo inizio di 2015.

La vittoria finale che ha visto primeggiare Niccolò Bonifazio (Lampre-Merida) davanti a Francesco Gavazzi (Southest), Matteo Montaguti (AG2R La Mondiale) e al resto del gruppo di testa tornato compatto dopo che la gara era stata animata da una fuga di 17 elementi per buona parte della giornata e molto combattuta negli ultimi 30km con scatti e contro scatti che non hanno avuto esito ma che hanno visto alla ribalta dei vecchi lupi del plotone come Ivan Basso e Damiano Cunego, quest’ultimo piazzato decimo, mentre il varesino, già vincente a queste latitudini, ha colto solamente un 17° posto, ultimo del plotone che si è giocato la gara.

E’ bello rompere il ghiaccio a livello di vittorie stagionali in una cornice suggestiva come quella di Lugano, questa vittoria è proprio una soddisfazione – ha commento il vincitore, che ha poi aggiunto – Dopo l’entusiasmante finale di 2014, con i successi nella Coppa Agostoni e al Tour of Hainan, ho trascorso un inverno tranquillo e ho ripreso gli allenamenti con grandi motivazioni, con tanta voglia di migliorarmi ancora: la stagione è iniziata in Australia e piano piano la condizione è cresciuta fino al buon livello attuale. Oggi mi sentivo bene, ero sereno e sapevo di avere al mio fianco un compagno di squadra, Cimolai, capace sia di aiutarmi che di essere una buona alternativa.
Con le gambe che giravano alla grande, ho pensato soprattutto a prendere le salite finali in buona posizione per evitare buchi e per avere sempre a tiro la testa della corsa: tutto è andato per il meglio, Niemiec mi ha pilotato bene e in volata non ho avuto problemi a impormi“.

Elogi per Niccolò e per il resto della squadra anche dallo Staff: “Il nostro piano di gara è stato rispettato alla perfezione, con Pibernik a coprire la prima fuga, Conti a muoversi nel finale e il duo di corridori veloci Cimolai e Bonifazio a gestirsi in vista del finale – ha spiegato il ds Pedrazzini – Bonifazio ha dato segnali positivi in gara e abbiamo deciso di puntare su di lui per lo sprint, non potendo però contare su Cimolai, rimasto attardato per uno sfortunato imprevisto. Niccolò è stato bravissimo a imporsi, anche perché il gruppo si era ridotto a poco più di venti corridori.
Mi piace sottolineare come questa sia una vittoria all’insegna della linea verde della squadra, con i nostri protagonisti di oggi Bonifazio, Conti e Pibernik tutti al di sotto dei ventidue anni“.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow