Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Milano – Torino: Superga aspetta l’assalto dei grandi campioni

Prendete la classica più antica d’Italia, aggiungete uno percorso dal finale spettacolare, arricchite con un cast di campioni di altissimo livello e shakerate energicamente: otterrete il cocktail perfetto di una grandissima corsa. Sono questi gli ingredienti della 95a edizione della Milano-Torino Trofeo Nobili Rubinetterie che si disputa domani con partenza da Settimo Milanese e conclusione davanti alla Basilica di Superga. Dal 1876, anno in cui si disputò la prima edizione della corsa, vinta dal milanese Paolo Magretti che sarebbe poi diventato un grande scienziato, la Milano-Torino ha vissuto una sto- ria ricca di alti e bassi, ma è innegabile che dal 2012 è tornata a brillare nel firmamento delle corse più importanti del panorama mondiale L’organizzazione dell’Associazione Ciclistica Arona ha infatti portato nuova linfa alla corsa soprattutto grazie alla scelta di proporre un finale spettacolare e ambizioso: la doppia scalata del Colle di Superga, con traguardo finale davanti alla Basilica, si è rivelata infatti una scelta vincente che ha subito entusiasmato i tifosi ma soprattutto i corridori. Non è un caso, infatti, se domani al via ci saranno 24 squadre, delle quali 10 di World Tour, per un totale di 183 corridori. E non è un caso che al via si schierino 3 dei primi cinque classificati della Vuelta di Spagna: in ordine di classifica, Alberto Contador, Joaquin Rodriguez e Fabio Aru (forfait dell’ultima ora quello di Alejandro Valverde). E che accanto a loro siano pronti a lottare per la vittoria, tra gli altri, Bardet, D. Martin, Visconti, G. Caruso, Cataldo,  Pellizotti, Zardini, Rebellin, Ponzi, Duarte…

ANTIPASTO MONDIALE. La Milano-Torino Trofeo Nobili Rubinetterie si trasforma anche que- st’anno in straordinario antipasto per Il Lombardia e la volata che eleggerà il miglior corridore del mondo: nella classifica World Tour Contador e Valverde sono separati infatti da soli 16 punti e si preparano a battagliare tanto al Lombardia quanto al Giro di Pechino.

Motivatissimo in particolare Alberto Contador che ha vinto la Milano-Torino nel 2012 (la prima edizione firmata dall’Ac Arona) e che di quella corsa conserva un ricordo speciale, visto che si tratta della sua unica vittoria della carriera in una classica in linea.

Tra i due contendenti cercheranno di inseririsi gli avversari e in particolare Fabio Aru che, dopo il doppio trionfo di tappa alla Vuelta e il bel mondiale disputato a Ponferrada, non ha nasco- sto il desiderio di puntare alla vittoria in quella che sarebbe la sua prima vittoria da professionista in una corsa in linea.

PERCORSO. Confermato il percorso che tanto è stato apprezzato nelle passate edizioni della corsa. Il via verrà dato dalla Villa Comunale di Settimo Milanese alle ore 10.45 con km 0 posto in via D’Adda. La corsa toccherà poi Cornaredo, Corbetta e Magenta per entrare in provincia di Novara a Trecate, quindi passaggio da Novara, Momo, Suno (con transito davanti allo stabilimento della Nobili Rubinetterie) e Fara Novarese. Da qui in provincia di Vercelli passando per Greggio, la stessa Vercelli e Crescentino per avvicinarsi a Torino attraverso Castagneto Po, Gassino e San Mauro Torinese. A seguire l’ingresso in città per affrontare la prima scalata al Colle di Superga, scendere in picchiata su Pino Torinese, rientrare a Torino e affrontare nuova- mente la salita, questa volta per giungere al traguardo posto proprio nel piazzale della Basi- lica di Superga, al termine di 193,5 km di corsa. Arrivo previsto attorno alle ore 15.

TIVU. Saranno le telecamere di RaiSport2 a raccontare la 95a edizione della Milano-Torino Trofeo Nobili Rubinetterie. A partire dalle 18.30 un’ora di speciale con il commento di altri due “re- duci” dal Mondiale come Francesco Pancani e Silvio Martinello.

MILANO-TORINO D’EPOCA.Per rendere omaggio alla più antica classica del ciclismo italiano, un gruppo di pedalatori ardimentosi – team Bice d’Epoca – affronterà una buona parte del per- corso con bici e abbigliamento del ciclismo pionieristico del primo Novecento e addirittura uno di loro, il leader del team Labadessa, salirà a Superga in sella al suo biciclo! I corridori “storici” anticiperanno il passaggio della corsa e costituiranno sicuramente un motivo di curiosità per il pubblico assiepato a bordo strada e sul traguardo.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow