Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Due giorni fa, Carlo Tavecchio è diventato presidente della FIGC. Tra la sua elezione e quella di due anni fa a Levico qualche similitudine c’è. Anzi, probabilmente la similitudine c’è con tutte le elezioni federali.

Tavecchio come Di Rocco: piace a pochi … tranne che ai delegati

Due giorni fa, Carlo Tavecchio è diventato presidente della FIGC. Tra la sua elezione e quella di due anni fa a Levico qualche similitudine c’è. Anzi, probabilmente la similitudine c’è con tutte le elezioni federali.

 

Renato Di Rocco nel 2012 ottenne poco più del 55%, Tavecchio il 63 %, ma la sostanza poco cambia. Ciò che hanno denunciato Demetrio Albertini, candidato sconfitto alla FIGC, e Andrea Agnelli è del tutto simile a ciò che è avvenuto a Levico. Con delegati che hanno votato più per corporativismo, e in qualche caso per interesse personale, che per una effettiva convinzione nei programmi. Questo è il grosso inconveniente del voto per delegati.

Esattamente come accaduto per Tavecchio, anche per Di Rocco, se avessero votato i tifosi e gli appassionati, non avrebbe vinto. E così accade che i delegati ad un’assemblea elettiva federale votino l’esatto contrario di chi avrebbe votato l’opinione pubblica. Non crediamo sia un caso.

Il sistema di votazione dà molto potere ai delegati che spesso non sono persone in grado di gestire questo potere e basta magari una gratificazione personale, o al loro gruppo di interesse, e il voto è assicurato.

Fino a che i presidenti federali saranno scelti in questo modo, sarà difficile che il sistema sport migliori. Fino a che gli interessi di pochi, o di un gruppo minoritario, avranno la prevalenza sarà veramente difficile avere dei presidenti che nello sport possano fare quelle riforme di cui il sistema ha bisogno.

E’ un po’ come un gatto che si morde la coda: il sistema elegge questo tipo di presidenti, i quali non faranno mai nulla per cambiare il sistema. Il tutto con buona pace di chi vorrebbe dare al suo sport preferito un futuro migliore.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow