Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Il Giro della Valle d’Aosta si deciderà nella cronoscalata finale di domani, domenica, a Morillon Les Esserts. 

Anche la terza tappa in linea del Petit Tour – una frazione nervosa di 164 km tra Chatel e Morillon – non ha sentenziato nulla di definitivo: così, sarà la frazione finale di domenica mattina a decidere le sorti della maglia gialla 2014, ora sulle spalle del colombiano Bernardo Suaza Arango, primo con appena 10 secondi di vantaggio sul vincitore delle tappe di Cervinia e Salvan, Manuel Senni.

A Morillon impresa del belga Dylan Teuns, nella generale torna leader il colombiano Suaza

Il Giro della Valle d’Aosta si deciderà nella cronoscalata finale di domani, domenica, a Morillon Les Esserts. 

Anche la terza tappa in linea del Petit Tour – una frazione nervosa di 164 km tra Chatel e Morillon – non ha sentenziato nulla di definitivo: così, sarà la frazione finale di domenica mattina a decidere le sorti della maglia gialla 2014, ora sulle spalle del colombiano Bernardo Suaza Arango, primo con appena 10 secondi di vantaggio sul vincitore delle tappe di Cervinia e Salvan, Manuel Senni.

A vincere oggi, invece, è stato il 22enne belga Dylan Teuns, ragazzo di quella BMC che, seppur orfana di Taylon Eisenhart, ha saputo interpretare al meglio la gara valdostana.
Teuns, insieme a Simone Sterbini e Alexis Guerin, è stato autore della fuga di giornata che ha anticipato di appena venti secondi la testa della corsa. Da sottolineare la prestazione del corridore della Etixx, che si è fatto carico di guidare i compagni di volata nei tratti in discesa: poi ha perso contatto, insieme a Sterbini, dal belga di Limburgo che l’anno prossimo passerà professionista proprio con la BMC.

Le dichiarazioni dei protagonisti.
Dylan Teuns ha appena firmato per passare pro con la Bmc, ma nonostante il contratto “in tasca” è stato protagonista di una prova stupenda sulla terza tappa in linea del Giro.
E’ stata dura ma sono felice. Vengo dal Limburgo, ho un’ottima squadra. Abbiamo meritato questo successo.”
Bernardo Suaza Arango, invece, si coccola la sua maglia “amarillo”, consapevole però di dover ancora lottare domani per portarla a casa. “Sono stato poco bene durante la prima tappa, oggi ho fatto bene ma la crono di domani non mi favorisce. Voglio però lottare con tutte le mie forze per vincere: oggi la squadra è stata straordinaria, i miei compagni meritano che io colga il successo.”

La tappa di domani: Morillon – Morillon Les Esserts.
La salita finale della tappa odierna è la stessa che domani sarà proposta ai corridori nella cronoscalata finale di questo Giro della Valle d’Aosta. Più di 350 metri di dislivello da spalmare sui 5,4 km della gara.

Qui si deciderà il vincitore della corsa.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow