Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Un grande favorito, diversi pretendenti, ed un nutrito plotone di outsider e cacciatori di tappe.Scorrendo l'elenco degli iscritti, si preannuncia un Giro Valle d'Aosta più intenso che mai (la partenza è fissata per mercoledì 16 luglio, con il prologo Planaval - Valgrisenche).

Saranno 125 i corridori al via, in rappresentanza di 5 Continenti e 23 Paesi (nuovo record della manifestazione): Italia, Francia, Svizzera, Belgio, Spagna, Colombia, Stati Uniti, Russia, Australia, Germania, Austria, Gran Bretagna, Olanda, Repubblica Ceca, Kazakistan, Norvegia, Polonia, Bielorussia, Moldavia, Brasile, Namibia, Eritrea, Angola.

Sarà un super Valle d’Aosta: in gara corridori di 24 nazioni

Un grande favorito, diversi pretendenti, ed un nutrito plotone di outsider e cacciatori di tappe.Scorrendo l’elenco degli iscritti, si preannuncia un Giro Valle d’Aosta più intenso che mai (la partenza è fissata per mercoledì 16 luglio, con il prologo Planaval – Valgrisenche).

Saranno 125 i corridori al via, in rappresentanza di 5 Continenti e 23 Paesi (nuovo record della manifestazione): Italia, Francia, Svizzera, Belgio, Spagna, Colombia, Stati Uniti, Russia, Australia, Germania, Austria, Gran Bretagna, Olanda, Repubblica Ceca, Kazakistan, Norvegia, Polonia, Bielorussia, Moldavia, Brasile, Namibia, Eritrea, Angola.

 

Venendo agli attesi protagonisti, i riflettori puntano decisamente sul tedesco Silvio Herklotz del Team Stolting, autentico fenomeno quando la strada comincia a salire: per gli addetti ai lavori è il grande favorito di questo 51° Giro Valle d’Aosta.

A contendergli il primato, ci saranno l’australiano Samuel Spokes del Team Etixx; l’americano Taylor (T.J.) Eisenhart della BMC, ottimo scalatore e campione nazionale USA a cronometro; Alexander Foliforov della Nazionale Russa, quinto lo scorso anno; il campione nazionale italiano Simone Sterbini del Team Palazzago; Oskar Svendsen della nazionale Norvegese, quinto lo scorso anno al Tour de l’Avenir; Iuri Filosi del Team Colpack, appena laureatosi vice campione europeo under 23; il kazako Bakhtiyar Kozhatayev dell’Astana, quarto lo scorso anno al Tour de l’Avenir.

Tra gli outsider, Diego Ochoa, campione nazionale della Colombia, e Yors Santofimio della 4-72 Colombia; l’inglese Daniel Pearson del Zappi’s Racing Team; Andrea Carolo del Cycling Team Friuli; Luca Chirico della MG Kvis; Simone Andreetta della Zalf; Manuel Senni del Team Colpack; Stefano Nardelli del G.S. Gavardo; il colombiano Alejandro Penagos Alvarez della Delio Gallina; il bielorusso Alexsandr Riabushenko del GFDD Altopack.

Per i successi di tappa, oltre ai già citatati, sono attesi come protagonisti il vice campione europeo a cronometro Davide Martinelli del Team Colpack; Andrea Toniatti, già vincitore di una tappa lo scorso anno, e Giacomo Berlato della Zalf; il belga Dylan Teuns della BMC; Luca Ceolan della General Store.

Darà sicuramente battaglia, come sempre, la nutrita compagine di corridori belgi, a cui quest’anno si affiancano per consistenza austriaci e svizzeri.
Chissà poi che qualche sorpresa non arrivi dai corridori africani, a cui l’UCI, tramite il Centro Mondiale del Ciclismo, permette di realizzare il sogno di confrontarsi con il ciclismo europeo ed internazionale

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow