Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Quando Renato Di Rocco ha firmato la delibera presidenziale per consentire a Nibali di vestire una maglia tricolore poco tricolore ha dichiarato, a sua giustificazione, che sul tricolore non poteva esserci scritto il nome di una capitale di un altro stato, Astana. Purtroppo per Di Rocco, i fatti dimostrano che le sue argomentazioni non siano altro che scuse.

Maglia tricolore: tra le donne un precedente che sbugiarda Di Rocco

Quando Renato Di Rocco ha firmato la delibera presidenziale per consentire a Nibali di vestire una maglia tricolore poco tricolore ha dichiarato, a sua giustificazione, che sul tricolore non poteva esserci scritto il nome di una capitale di un altro stato, Astana. Purtroppo per Di Rocco, i fatti dimostrano che le sue argomentazioni non siano altro che scuse.

 L’anno scorso, infatti, la campionessa italiana delle Donne correva proprio per l’Astana, versione femminile della formazione di Vincenzo Nibali. Nonostante questo team fosse sponsorizzato dalla stessa capitale straniera, né Di Rocco né nessun altro si sono preoccupati del fatto che sulla maglia tricolore comparisse il nome della capitale del Kazakistan.

Non solo le regole si applicano in maniera alterna, ma anche le motivazioni per derogarne il rispetto variano nel tempo a seconda dei protagonisti.  Non ce n’era bisogno, ma per il presidente Di Rocco un’altra figuraccia. 

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow