Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Vincenzo Nibali ha rispettato il pronostico laureandosi campione italiano professionisti a Fondo nel 23° Trofeo Melinda – Memorial Marco Brentari, precedendo Davide Formolo e Matteo Rabottini. Il campione siciliano si presenterà con la sua nuova fiammante maglia tricolore sabato prossimo a Leeds al via del Tour de France.

Nibali campione d’Italia piange di gioia: al Tour de France sventolerà il tricolore!

Vincenzo Nibali ha rispettato il pronostico laureandosi campione italiano professionisti a Fondo nel 23° Trofeo Melinda – Memorial Marco Brentari, precedendo Davide Formolo e Matteo Rabottini. Il campione siciliano si presenterà con la sua nuova fiammante maglia tricolore sabato prossimo a Leeds al via del Tour de France.

A digiuno di vittorie da oltre un anno (l’ultimo successo il 26 maggio 2013 nella Classifica Finale del Giro d’Italia), Vincenzo ha fugato tutte le ombre dominando la corsa con il prezioso supporto di un generosissimo Michele Scarponi che solo a 3 km dall’arrivo, esausto, ha dato il segnale di resa. A quel punto ormai toccava a Nibali (che già due volte era scattato nelle fasi finali) fare il resto, e il suo ultimo scatto tagliente ha completato l’opera. A quel punto l’ultimo ostacolo da superare era la paura di sbagliare, di cui si è liberato con una rabbiosa accelerazione alla curva conclusiva, e per Formolo non c’è stato più nulla da fare.

Le lacrime del neo-campione d’Italia, che ha portato sul podio la figlioletta Emma, sono l’immagine più emozionante che resta di uno splendido campionato italiano: “Ho urlato di gioia e di rabbia, mi sono liberato – ha dichiarato Vincenzo – questa vittoria mi dà un grande valore aggiunto per affrontare il Tour con lo spirito migliore. Affronto la sfida per la maglia gialla ponendo l’asticella più in alto possibile, poi vedremo strada facendo dove posso effettivamente arrivare”.

Felicissimo il CT Davide Cassani che ha visto molti dei suoi azzurri in grande forma: degne di nota anche le prestazioni di Giovanni Visconti (in grande ripresa dopo l’infortunio), di un orgoglioso Daniel Oss e del campione uscente Ivan Santaromita, il quale a dispetto dei timori della vigilia è stato protagonista fino in fondo. “E’ stata una corsa spettacolosa – ha detto il tecnico azzurro – da cui emerge un ciclismo italiano pieno di risorse e di giovani emergenti. Vincenzo Nibali è uno splendido campione italiano, era il più forte e lo ha dimostrato”.

Un grande successo per il Trofeo Melinda che ha ricordato nel migliore dei modi il suo storico patron Marco Brentari, a cui la manifestazione era dedicata. Domani, domenica, il weekend tricolore si completa con la prova a cronometro di 40,9 km da Taio (Mondo Melinda) a Malè, sintesi su Raisport2 dalle ore 19. 

Ordine d’arrivo del 23° Trofeo Melinda – Memorial Marco Brentari 

1° Vincenzo Nibali (Astana) km 220,5 in 5:40.54, media kmh 38,800
2° Davide Formolo (Cannondale)
3° Matteo Rabottini (Neri Sottoli)
4° Giovanni Visconti (Movistar)
5° Damiano Caruso (Cannondale)
6° Daniel Oss (BMC)
7° Domenico Pozzovivo (AG2R-La Mondiale)
8° Salvatore Puccio (Team Sky)
9° Mauro Finetto (Neri Sottoli)
10° Ivan Santaromita (Orica-GreenEDGE)

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow