Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Tutto sembra ormai deciso, almeno per la presidenza, e manca solo la ratifica del Consiglio Federale: Antonio Pagliara sarà il futuro presidente della Commissione Nazionale Commissari di Gara. Con il commissario foggiano la Federazione ha praticamente ricompattato la categoria tutta favorevole alla nomina di un commissario preparato e ambizioso come lui.

Il problema sarà sulla composizione della sua squadra che dovrà obbligatoriamente comprendere una donna e un rappresentante del fuoristrada. Proprio sulla base di questi paletti, unitamente a quello geopolitico, sarà composta la Commissione.

Giudici: Pagliara verso la presidenza, è bagarre sui nomi della sua squadra

Tutto sembra ormai deciso, almeno per la presidenza, e manca solo la ratifica del Consiglio Federale: Antonio Pagliara sarà il futuro presidente della Commissione Nazionale Commissari di Gara. Con il commissario foggiano la Federazione ha praticamente ricompattato la categoria tutta favorevole alla nomina di un commissario preparato e ambizioso come lui.

Il problema sarà sulla composizione della sua squadra che dovrà obbligatoriamente comprendere una donna e un rappresentante del fuoristrada. Proprio sulla base di questi paletti, unitamente a quello geopolitico, sarà composta la Commissione.

 

Tra i papabili a fare parte della squadra di Pagliara, il presidente lombardo Alberto Maffi che ha organizzato in fretta e furia il Convegno Regionale per arrivare al Consiglio Federale con l’appoggio dei propri commissari e del proprio Comitato. Anche l’emiliano Sergio Mezzini potrebbe fare parte della Commissione. La quota rosa e rappresentante del fuoristrada potrebbe essere scelta tra Fulvia Tosi, appoggiata dal Comitato, e Federica Guarniero, più gradita dalla categoria. Il quinto componente dovrebbe essere scelto tra un Regionale che turnerà nel corso del mandato.

Tanto Maffi quanto Mezzini potrebbero essere sacrificati in virtù della quota rosa: Maffi potrebbe lasciare spazio a Stefania Muggiolu e Sergio Mezzini a Patrizia Pietra. In caso di ingresso in commissione di Stefania Muggiolu, Nanni potrebbe essere il rappresentante del fuoristrada con ingresso di Granziera per rappresentare il Veneto, mentre nel caso assai più remoto della nomina di Patrizia Pietra, gradita tanto a Pagliara quanto a Daniela Isetti, del fuoristrada potrebbe occuparsene il lombardo Vittorio Oldani.

Al momento sembra improbabile la riconferma di Gianfilippo Mastroviti, anche se è tutt’altro che improbabile che il Consiglio Federale provi ad inserirlo comunque, sacrificando un’altra regione oppure abbandonando l’idea del quinto componente a turnazione e tornando alla vecchia formula dei cinque componenti effettivi.

Al momento la formazione più probabile è: Pagliara, Maffi, Mezzini, Tosi, più un regionale a turnazione oppure Mastroviti.

C’è comunque ancora tempo dal momento che Renato Di Rocco, contrariamente a quanto annunciato, non ha ancora convocato il Consiglio, forse intimorito dall’atteggiamento dei tre Consiglieri di cui abbiamo dato conto due giorni fa.  

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow