Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

“Renzi medaglia d’oro del Mondiale di spreco” è con questo eloquente titolo che il quotidiano Libero punta l’indice contro i Mondiali di ciclismo di Firenze. L’analisi dei conti è impietosa: un evento costato 42 milioni di euro, un quarto della iniziale richiesta. Questa cifra, soprattutto in tempo di crisi, fa rabbrividire, in particolare se si considera che l’evento iridato di Mendrisio è costato “solo” 11 milioni, di cui solo 7 finanziati da soldi pubblici e il resto da sponsor privati. A Firenze sono stati spesi 130 mila euro al chilometro per riasfaltare tutte le strade. Libero scrive che non è la prima volta che il rottamatore Renzi si trova ad effettuare spese esorbitanti, in particolare viene ricordata la condanna in primo grado subita dal primo cittadino di Firenze per danno erariale per fatti riferiti al periodo in cui lui era presidente della Provincia.

Libero contro il Mondiale di Firenze:”Renzi medaglia d’oro dello spreco”

“Renzi medaglia d’oro del Mondiale di spreco” è con questo eloquente titolo che il quotidiano Libero punta l’indice contro i Mondiali di ciclismo di Firenze. L’analisi dei conti è impietosa: un evento costato 42 milioni di euro, un quarto della iniziale richiesta. Questa cifra, soprattutto in tempo di crisi, fa rabbrividire, in particolare se si considera che l’evento iridato di Mendrisio è costato “solo” 11 milioni, di cui solo 7 finanziati da soldi pubblici e il resto da sponsor privati. A Firenze sono stati spesi 130 mila euro al chilometro per riasfaltare tutte le strade. Libero scrive che non è la prima volta che il rottamatore Renzi si trova ad effettuare spese esorbitanti, in particolare viene ricordata la condanna in primo grado subita dal primo cittadino di Firenze per danno erariale per fatti riferiti al periodo in cui lui era presidente della Provincia.

 

Noi crediamo che per eventi di portata internazionale sia corretto l’utilizzo di fondi pubblici per una cifra che non superi quella necessaria per realizzarli, demandando poi agli organizzatori il compito di reperire risorse per eventuali migliorie o per garantirsi margini di guadagno. Abbiamo ragione di ritenere che uno stanziamento da parte di Governo, Regione e Comuni pari a complessivi 10 milioni di euro, non avrebbe fatto gridare allo scandalo e avrebbe comunque consentito un evento iridato di tutto rispetto.

Purtroppo però questa è l’Italia in cui tutto va male, ma si continua a fare finta che tutto vada bene.

Questa vicenda ci suggerisce due domande: Perché l’organizzazione dei Mondiali di Firenze non si è rivolta ad aziende private per finanziare l’evento, sfruttando l’incredibile appeal dell’evento ? E’ questa la ricetta di Renzi per salvare l’Italia ?

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow