Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Davide Cassani è il nuovo Commissario Tecnico dei professionisti, manca solo l’ufficialità del Consiglio Federale, ma Renato Di Rocco ha scelto e sarà così.

Cassani ha sicuramente grande esperienza in tema di Mondiali, era il regista in corsa e ha le doti per adempiere al meglio il suo compito. Anche il suo rapporto con i corridori lo agevolerà in questo incarico anche se è sicuramente più semplice fare il telecronista che dover fare delle scelte che spesso inevitabilmente scontentano qualcuno.

Complimenti al neo CT Davide Cassani, ma è possibile che non ci sia nessun DS patentato in grado di guidare la Nazionale ?

Davide Cassani è il nuovo Commissario Tecnico dei professionisti, manca solo l’ufficialità del Consiglio Federale, ma Renato Di Rocco ha scelto e sarà così.

Cassani ha sicuramente grande esperienza in tema di Mondiali, era il regista in corsa e ha le doti per adempiere al meglio il suo compito. Anche il suo rapporto con i corridori lo agevolerà in questo incarico anche se è sicuramente più semplice fare il telecronista che dover fare delle scelte che spesso inevitabilmente scontentano qualcuno.

 Il rapporto di Cassani con la RAI, almeno secondo i bene informati di Corso Sempione, era quasi giunto al capolinea e dopo l’accantonamento di Auro Bulbarelli era sempre più precario. Quindi, anche se forse dal punto di vista economico andrà a guadagnare di meno, crediamo che Cassani abbia fatto la scelta giusta.

Qualche dubbio lo abbiamo sulla forma più che sulla sostanza. Davide Cassani non ha mai fatto il Direttore Sportivo ed è dunque privo dei patentini richiesti. In altri sport ci sarebbe una sollevazione da parte della categoria dei Diesse, nel ciclismo non abbiamo dubbi che il rappresentante di quella categoria, tra l’altro indicato da Di Rocco, non dica nulla. La seconda perplessità che abbiamo è sempre riferita all’esperienza, per come intendiamo noi il ruolo, l’incarico di CT dovrebbe arrivare dopo una brillante carriera nelle varie squadre. Non è il caso di Cassani, che dai corridori è in generale molto stimato, ma crediamo che un CT privo di esperienza (come era ad esempio Bettini) nel ruolo non possa avere la completa e incondizionata stima dei corridori.Anche al compianto Franco Ballerini è servito Zoelder (in cui il vero CT era Giovanni Lombardi) per acquisire sul campo il carisma necessario.

Cassani ha dunque capacità e mezzi per fare bene, ma è possibile che nel ciclismo italiano non ci sia nessuno in grado di svolgere questo ruolo e che si sia costretti a ricorrere ad un ex corridore che da 18 anni fa il telecronista ? Questa domanda sarebbe da rivolgere al Centro Studi che in questi anni ha speso, a quanto pare male, tante risorse per una formazione che evidentemente poteva essere demandata ad Auro Bulbarelli.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow