Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Anche in questo loro sesto anno (settimo solo per alcune categorie), il successo dei “Sondaggioni” è rimasto immutato e l’attesa per scoprire i campioni del 2013 è, se possibile, addirittura è cresciuto. La partecipazione del pubblico, considerata che i sondaggioni sono durati una settimana in meno rispetto agli anni passati, è stata ancora più numerosa.Partiamo dai punti forti: il Grand Jury. Quest’anno hanno composto la giuria di qualità: Matteo Romano (direttore di Ciclismo-online), Ciro Scognamiglio (Gazzetta dello Sport), Gianni Savio (Team Manager Androni), Davide Bramati (Direttore Sportivo Quick Step), Noemi Cantele (Team BePink), Alex Carera (Procuratore sportivo), Adriano Amici (Presidente GS Emilia), Carlo Guardascione (Medico Lampre – Merida), Roberto Bettini (Fotografo), Stefano Bertolotti (Speaker), Alessandro Brambilla (Giornalista e Speaker), Marco Cattaneo (ex corridore professionista), Andrea Fin (Ciclismoweb), Marco Grassi (Cicloweb), Giorgio Torre (BiciBG), Maurizio Verri (Team Manager Ferroli – Named), Adriano Dini (Radiocorsa Toscana), Andrea Appiani (Addetto Stampa Lampre), Sergio Gianoli (Newsciclismo), Angelo Francini (ex Consigliere Federale) e Domenico Delillo.

Sondaggioni 2013: Ecco i risultati, è Vincenzo Nibali il supercampione

Anche in questo loro sesto anno (settimo solo per alcune categorie), il successo dei “Sondaggioni” è rimasto immutato e l’attesa per scoprire i campioni del 2013 è, se possibile, addirittura è cresciuto. La partecipazione del pubblico, considerata che i sondaggioni sono durati una settimana in meno rispetto agli anni passati, è stata ancora più numerosa.Partiamo dai punti forti: il Grand Jury. Quest’anno hanno composto la giuria di qualità: Matteo Romano (direttore di Ciclismo-online), Ciro Scognamiglio (Gazzetta dello Sport), Gianni Savio (Team Manager Androni), Davide Bramati (Direttore Sportivo Quick Step), Noemi Cantele (Team BePink), Alex Carera (Procuratore sportivo), Adriano Amici (Presidente GS Emilia), Carlo Guardascione (Medico Lampre – Merida), Roberto Bettini (Fotografo), Stefano Bertolotti (Speaker), Alessandro Brambilla (Giornalista e Speaker), Marco Cattaneo (ex corridore professionista), Andrea Fin (Ciclismoweb), Marco Grassi (Cicloweb), Giorgio Torre (BiciBG), Maurizio Verri (Team Manager Ferroli – Named), Adriano Dini (Radiocorsa Toscana), Andrea Appiani (Addetto Stampa Lampre), Sergio Gianoli (Newsciclismo), Angelo Francini (ex Consigliere Federale) e Domenico Delillo.

 

MIGLIOR CORRIDORE DEL MONDO: Vincenzo Nibali (Team Astana). Oltre al plebiscito del pubblico, il portacolori della Lampre è risultato anche il più votato del Grand Jury, superando di ben 49 punti il talento del ciclismo mondiale Peter Sagan (vincitore l’anno scorso). Solo quarto il vincitore del Tour de France, Chris Froome che forse non è riuscito a convincere a pieno pubblico e giuria.

Vincenzo NIBALI 133 (60 pubblico + 73 Grand Jury)

Peter SAGAN 84 (37+47)

Joaquim RODRIGUEZ  63 (31 + 32)

Chris FROOME 49 (13 + 36)

Mark CAVENDISH 17 (16 + 1)

Albo d’Oro: 2013 Nibali, 2012 Sagan, 2011 Gilbert, 2010 Gilbert, 2009 Contador, 2008 Cunego, 2007 Bettini

MIGLIOR DONNA ELITE DEL MONDO: Marianne Vos. Successo quasi scontato per la olandese che porta così a tre ( su tre edizioni per questa categoria) i suoi successi ne i “Sondaggioni”. Secondo posto, distanziata di 129 punti l’italiana Elisa Longoborghini, mentre è solo quarta l’ex campionessa del mondo Giorgia Bronzini.

1^

Marianne VOS (80 pubblico + 103 Grand Jury)

2^

Elisa LONGOBORGHINI 54 (34 + 20)

3^

Emma JOHANSONN 53 (15 + 38)

4^

Giorgia BRONZINI 50 (27 + 23)

5^

Evelyn STEVENS 20 (15 + 5)

Albo d’Oro: 2013 Vos 2012 Vos, 2011 Vos

MIGLIOR CORRIDORE ITALIANO: Vincenzo Nibali (Team Astana). Anche in questa categoria, come per quella precedente, il risultato è apparso decisamente scontato con Vincenzo Nibali vincitore del Giro d’Italia, grande protagonista alla Vuelta e sfortunato al mondiale di Firenze, autentico dominatore del ciclismo italiano. Buon secondo posto per il giovane Diego Ulissi che nell’ultima stagione ha dimostrato di non essere più solo una grande promessa. Per Nibali si tratta del terzo successo in questa categoria.

Vincenzo NIBALI 195 (90 pubblico + 105 Grand Jury)

Diego ULISSI 91 (34+57)

Michele SCARPONI 29 (22 + 7)

Luca PAOLINI 29 (9 + 20)

Franco PELLIZOTTI 13 (13 + 0)

Albo d’Oro: 2013 Nibali, 2012 Moser, 2011 Scarponi, 2010 Nibali, 2009 Nibali, 2008 Cunego, 2007 Bettini

MIGLIOR DONNA ELITE ITALIANA: Rossella Ratto. Successo per nulla scontato per Rossella Ratto che grazie al Grand Jury è riuscita ad annullare il gap che la divideva da Francesca Cauz, più votata del pubblico e terza classificata, e di Elisa Longoborghini, vincitrice l’anno passato che la precedeva di solo due lunghezze dopo il voto popolare.

1^

Rossella RATTO 113 (30 pubblico + 83 Grand Jury)

2^

Elisa LONGOBORGHINI 100 (32 + 68)

3^

Francesca CAUZ 88 (62 + 26)

4^

Fabiana LUPERINI 27 (17 + 10)

5^

Marta TAGLIAFERRO 15 (13 + 2)

Albo d’Oro: 2013 Ratto, 2012 Longoborghini, 2011 Bronzini

MIGLIOR UNDER 23 ITALIANO: Davide Villella (Team Colpack). Era stato il più votato dal pubblico e la giuria non ha potuto fare altro che confermare il verdetto popolare. Villella ha così superato il compagno di squadra Zilioli e Formolo. A giudicare dall’albo d’oro della categoria, il futuro tra i prof. Non potrà che essere roseo.

Davide VILLELLA 187 (90 pubblico + 97 Grand Jury)

GianFranco ZILIOLI 76 (37+ 39)

Davide FORMOLO 51 (22 + 29)

Paolo SIMION 46 (29 + 17)

Luca CHIRICO 19 (12 + 7)

Albo d’Oro: 2013 Villella, 2012 Aru, 2011 Battaglin, 2010 Guardini, 2009 Caruso D., 2008 Caruso D., 2007 Riccò (categoria aperta ai giovani professionisti) 

MIGLIOR JUNIORES ITALIANO: Lorenzo Rota. Il giovane bergamasco Lorenzo Rota è riuscito grazie al voto web a partire da un bel + 20 sul toscano Velasco che, sebbene sia stato votato in maggior numero dal Grand Jury, non è riuscito a recuperare il divario terminando così al secondo posto distanziato di soli 8 punti.

Lorenzo ROTA 134 (65 pubblico + 69 Grand Jury)

Simone VELASCO 126 (45 + 81)

Seid LIZDE  34 (22 + 12)

Lorenzo FORTUNATO 32 (26 + 6)

Alessandro FEDELI 27 (6 + 21)

Albo d’Oro: 2013 Rota, 2012 Zurlo, 2011 Cigala, 2010 Simion, 2009 Wackermann, 2008 Cattaneo M.

MIGLIOR TEAM MANAGER ITALIANO: Gianni Savio. Il “principe” ha fatto tris. Anche quest’anno la classe e la preparazione del Manager della Androni è stata premiata tanto dal pubblico, Savio è risultato il più votato, quanto dalla Giuria. Al secondo posto, distanziato di soli 2 punti, il Team Manager della Astana Giuseppe Martinelli, già secondo nel 2012. Sul terzo gradino del podio Luca Guercilena. Questa categoria è presente ne “I Sondaggioni” solo dal 2011 ed è sempre stata vinta dal manager torinese.

Gianni SAVIO 93 (45 pubblico + 48 Grand Jury)

Giuseppe MARTINELLI 91 (36 + 55)

Luca GUERCILENA85  (32 + 53)

Beppe SARONNI  51 (35 + 16)

Claudio SANTI 14 (6 + 8)

Albo d’Oro: 2013 Savio, 2012 Savio, 2011 Savio

MIGLIOR DIRETTORE SPORTIVO ITALIANO: Davide Bramati. Sebbene non sia stato il più votato sul web, i voti del Grand Jury gli hanno consentito di vincere l’ambito diploma 2013. Bramati, uno dei giovani diesse più promettenti e preparati ha superato altri due tecnici, giunti tra loro a pari merito, molto preparati: Giovanni Ellena e Valerio Piva. Tecnici così attenti e scrupolosi non possono che essere un bellissimo spot per il futuro del nostro amato ciclismo

Davide BRAMATI 108 (39 pubblico + 69 Grand Jury)

Giovanni ELLENA 77 (47 + 30)

Valerio PIVA 77 (20 + 57)

Luca SCINTO  52 (37 + 15)

Stefano ZANINI 21 (12 + 9)

Albo d’Oro: 2013 Bramati, 2012 Scinto, 2011 Damiani, 2010 Damiani, 2009 Piva, 2008 Damiani, 2007 Miozzo

MIGLIOR GARA PROFESSIONISTICA: Strade Bianche. Si tratta della prima volta di una corsa di Rcs Sport nei “Sondaggioni”. Il successo è arrivato grazie al voto del Grand Jury che ha ribaltato il voto popolare che vedeva primeggiare Coppa Agostoni e Giro dell’Emilia. In particolare, la competizione di Adriano Amici ha sfiorato (solo 8 punti il gap) il terzo successo consecutivo.

STRADE BIANCHE 89 (32 pubblico + 57 Grand Jury)

GIRO DELL’EMILIA 81 (34 + 47)

COPPA AGOSTONI 78 (55 + 23)

GIRO DEL TRENTINO 61 (18 + 43)

GIRO DELL’APPENNINO 25 (15 + 10)

Albo d’Oro: 2013 Strade Bianche, 2012 Giro dell’Emilia, 2011 Giro dell’Emilia, 2010 Tre Valli Varesine, 2009 Tre Valli Varesine, 2008 Sei Giorni di Milano, 2007 Gp Città di Felino* (*= aperto anche alle gare dilettantistiche) 

MIGLIOR GARA DILETTANTI: Giro della Valle d’Aosta. Questa categoria ha fatto quest’anno il suo esordio ne “I Sondaggioni”. Era la gara più votata sul web e anche il Grand Jury ha confermato questo trend premiando la storica gara a tappe per scalatori quale miglior gara dilettantistica. Crediamo che un percorso spettacolare, la forte internazionalità e un albo d’oro di primissimo piano abbiano influito pesantemente su questo verdetto. Al secondo posto, distanziato di 53 punti,  il Piccolo Giro di Lombardia, mentre terzo per un solo punto il Gran Premio di Capodarco.

GIRO DELLA VALLE D’AOSTA 131 (55 pubblico + 76 Grand Jury)

PICCOLO GIRO DI LOMBARDIA 78 (45 + 33)

GP CAPODARCO 77 (26 + 51)

GIRO DEL FRIULI 29 (15 + 14)

TROFEO SAN VENDEMIANO 26 (11 + 15)

Albo d’Oro: 2013 Giro della Valle d’Aosta

MIGLIOR POLITICO SPORTIVO: Rocco Marchegiano. Terzo successo consecutivo per il presidente del Comitato Regionale del Piemonte, Rocco Marchegiano. Il vulcanico presidente è risultato il più votato dal Grand Jury che gli ha consentito di sopravanzare il corregionale Gianni Vietri che era risultato il più votato sul web. Bella rimonta per Renato Di Rocco votato pochissimo dalla rete, ma che è riuscito a raccogliere un buon numero di voti attraverso il Grand Jury. Probabilmente la sue schiettezza e la concretezza hanno consentito a Marchegiano di conquistare per il terzo anno consecutivo questo bel successo.

Rocco MARCHEGIANO 110 (37 pubblico + 73 Grand Jury)

Renato DI ROCCO 70 (9 + 61)

Gianni VIETRI 70 (55 + 15)

Sandro TUVO 41 (29 + 12)

Francesco BERNARDELLI 38 (10 + 28)

Albo d’Oro: 2013 Marchegiano, 2012 Marchegiano, 2011 Marchegiano, 2010 Vietri, 2009 Sommariva

MIGLIOR DIRIGENTE FEDERALE: Ruggero Cazzaniga. Per un solo voto il lombardo Ruggero Cazzaniga, presidente della Struttura Tecnica Federale ha conquistato il successo in questa neonata categoria. Il brianzolo, forte di un buon vantaggio sul web, ha saputo resistere alla rimonta di Raffaele Babini, componente della commissione Sicurezza e stimatissimo Direttore di Organizzazione che è risultato il più votato dal Grand Jury.

Ruggero CAZZANIGA 102 (45 pubblico + 57 Grand Jury)

Raffaele BABINI 101 (27 + 74)

Vincenzo SILEO 42 (27 + 15)

Lucia TREVISAN 40 (27 + 13)

GianLuca SANTILLI 36 (6 + 30)

Albo d’Oro: 2013 Cazzaniga

MIGLIOR DIRETTORE DI ORGANIZZAZIONE: Adriano Amici. Se di poco ha perso la sfida per la miglior corsa, Adriano Amici può sorridere per il terzo successo nella categoria dei Direttori di Organizzazione. Già il più votato sul web, Amici ha fatto il pieno di voti anche dal Grand Jury superando così di ben 61 punti Franco Binda, mentre al terzo posto è giunto Giuseppe Rivolta.

Adriano AMICI 125 (47 pubblico + 78 Grand Jury)

Franco BINDA 64 (38 + 26)

Giuseppe RIVOLTA 62 (22 + 40)

Alessio BAUDONE 44 (23 + 21)

Roberto MAURI 39 (24 + 15)

Albo d’Oro: 2013 Amici, 2012 Francini, 2011 Babini, 2010 Amici, 2009 Amici, 2008 Ferrali, 2007 Raffaele Babini

MIGLIOR TRASMISSIONE TELEVISIVA: Angelo Gaudenzi. Quarto successo su sei edizioni per Angelo Gaudenzi autore di Sportissimo, storica trasmissione ciclistica quest’anno in programmazione su LA8. Quest’anno la partita è stata più che mai incerta e Gaudenzi solo grazie al voto del web è riuscito ad imporsi precedendo Danilo Gioia ed il suo Bike Show risultato il più votato dal Grand Jury. Terzo posto per “La Volata del Lunedì” trasmissione al primo anno di attività e che veniva trasmessa in pay per view condotta da Pieraugusto Stagi e Alessia Franchi.  

Angelo GAUDENZI 108 (50 pubblico + 58 Grand Jury)

Danilo GIOIA 92 (18 + 74)

LA VOLATA DEL LUNEDI’ 84 (42 + 42)

Nicola ARGESI 36 (32 + 4)

Mario GUERRETTA 14 (12 + 2)

Albo d’Oro: 2013 Gaudenzi 2012 Gaudenzi, 2011 Rai Sport, 2010 Gaudenzi, 2009 Gaudenzi, 2008 Zappacenere, 2007 Zappacenere

MIGLIOR GIORNALISTA LOCALE / WEB: GianLuca Trentini. L’andamento di questa categoria ci ha ricordato quelle tappe di alta montagna che si concludono con il successo di un eroico fuggitivo della prima ora. Il verbanese GianLuca Trentini aveva un vantaggio di quasi 30 punti su Franco Bocca e di 37 sul bergamasco Giorgio Torre e ha conquistato il successo per un solo punto ricordandoci così il successo di Rabottini a Pian dei Resinelli nel Giro 2012. Secondo posto, come detto, per Giorgio Torre, terzo gradino del podio per l’anima del sito Ciclismoweb.net, Andrea Fin.

GianLuca TRENTINI 82 (60 pubblico + 22 Grand Jury)

Giorgio TORRE 81 (23 + 58)

Andrea FIN 71 (27 + 44)

Franco BOCCA 59 (31 + 28)

Antonio MANNORI25  (6 + 19)

Albo d’Oro: 2013 Trentini, 2012 Grassi, 2011 Grassi, 2010 Gianoli, 2009 Mannori

 MIGLIOR SITO WEB ITALIANO:  TUTTOBICIWEB. Anche per questa categoria vale il discorso fatto per quella precedente. Ciclonet partiva con un margine di vantaggio estremamente ampio, infatti aveva sempre vinto conquistando anche sempre il bonus extra, eppure nulla ha potuto contro la forza dirompente di Tuttobiciweb. Tranne che in un caso, il sito di PierAugusto Stagi è stato messo dai componenti del Grand Jury al primo o al secondo posto e grazie a questo pieno di voti è riuscito ad imporsi con un vantaggio di 8 punti su Ciclonet. Terzo gradino del podio per il sito “orange” Ciclismoweb. Per Tuttobici, si tratta della terza vittoria.

TUTTOBICIWEB 122 (35 pubblico + 87 Grand Jury)

CICLONET 114 (100 + 14)

CICLISMOWEB 58 (11 + 58)

SPAZIOCICLISMO 49 (27 + 22)

ITALIACICLISMO 27  (17 + 10)

Albo d’Oro: 2013 Tuttobiciweb, 2012 Tuttobiciweb, 2011 Ciclonet, 2010 Newsciclismo, 2009 Tuttobiciweb, 2008 Ciclismoweb

MIGLIOR GIORNALISTA / OPINIONISTA:  Alessandro BRAMBILLA. Secondo successo consecutivo per Alessandro Brambilla, che da speaker è detentore di numerosi record tra cui il maggior numero di prove iridate commentate. Il livello altissimo dei professionisti in campo in questa categoria ha reso ancora più entusiasmante la battaglia e rende sicuramente più importante il successo conseguito. 

Alessandro BRAMBILLA 127 (100 pubblico + 27 Grand Jury)

Silvio MARTINELLO 84 (40 + 44)

Riccardo MAGRINI 70 (14 + 56)

Marco PASTONESI 50 (13 + 37)

Davide CASSANI 42  (26 + 16)

Albo d’Oro: 2013 Brambilla, 2012 Brambilla, 2011 Martinello, 2010 Martinello, 2009 Pastonesi, 2008 Pastonesi, 2007 Pastonesi

MIGLIOR FOTOGRAFO:  ROBERTO BETTINI. Quinto successo in carriera (su sei edizioni) per Roberto Bettini. Quest’anno la sfida si è messa subito bene dal momento che non ha dovuto recuperare nulla e che al contrario era lui il più votato del web. Anche il Grand Jury lo ha premiato e così Bettini ha preceduto il romagnolo Stefano Sirotti e il bresciano, specializzato nel ciclismo dilettantistico, Silvano Rodella.

Roberto BETTINI 148 (55 pubblico + 93 Grand Jury)

Stefano SIROTTI 64 (27 + 37)

Silvano RODELLA 40 (18 + 22)

Flaviano OSSOLA 37 (25 + 12)

Riccardo SCANFERLA 36  (20 + 16)

Albo d’Oro: 2013 Bettini, 2012 Bettini, 2011 Bettini, 2010 Soncini, 2009 Bettini, 2008 Bettini

MIGLIOR PROCURATORE:  A & J. Non si ferma la corsa di A&J verso il record di vittorie ne “I Sondaggioni”. L’agenzia dei fratelli Carera aveva ottenuto più voti sul web ed è stata premiata anche dal Grand Jury. Al secondo posto Giovanni Lombardi molto più votato dal Jury che dal pubblico. A&J, che ha vinto questa edizione con 60 punti di vantaggio, è al suo sesto successo su sei edizioni.

A&J Alex e Johnny Carera  138 (55 pubblico + 83 Grand Jury)

Giovanni LOMBARDI 78 (18 + 60)

Fabio PEREGO 57 (39 + 18)

Giuseppe RIVOLTA 25 (13 + 12)

SPORTFIXING Raimondo SCIMONE 24  (17 + 7)

Albo d’Oro: 2013 A&J, 2012 A&J, 2011 A&J, 2010 A&J, 2009 A&J, 2008 A&J

MIGLIOR COMMISSARIO INTERNAZIONALE STRANIERO: Bruno VALCIC. Con i “Sondaggoni” orfani di Pascal Eeckhout, non designato dall’UCI in gare italiane, campo libero per bravissimo croato Bruno Valcic, già più volte secondo negli anni passati. Valcic è risultato il più votato sul web ed è riuscito a contenere la rimonda del belga Philippe Marien, giunto secondo e partito con pochissimi voti web.

Bruno VALCIC 111 (55 pubblico + 56 Grand Jury)

Philippe MARIEN 86 (8 + 78)

Max MICHAUD 45 (20 + 25)

Hervè BROCQUE 40 (25 + 15)

Paula MARTINS 36  (30 + 6)

Albo d’Oro: 2013 Valcic, 2012 Eeckhout 2011 Eeckhout 2010 Eeckhout 2009 Valcic

MIGLIOR COMMISSARIO INTERNAZIONALE: Mirko MONTI. Una bellissima sfida ha animato questa categoria premiando Mirko Monti, commissario internazionale varesino snobbato un po’ dal voto web, ma premiato dal Jury che gli ha consentito di superare di soli tre punti il collega Francesco Cenere che era invece stato il più votato dai visitatori del sito. Terzo posto per l’umbro, alla sua ultima stagione, Rufino Martellini. Non ce ne vogliano gli altri protagonisti, ma non ci sarebbe dispiaciuta una sua vittoria.

Mirko MONTI 80 (15 pubblico + 65 Grand Jury)

Francesco CENERE 75 (27 + 48)

Rufino MARTELLINI 58 (22 + 36)

Rosella BONFANTI 54 (26 + 28)

Antonio PAGLIARA 33  (21 + 12)

Albo d’Oro: 2013 Monti, 2012 Aristei 2011 Meraviglia 2010 Aristei 2009 Monti; 2008 Aristei, 2007 Aristei (categoria unica, primo degli internazionali)

MIGLIOR COMPONENTE DI GIURIA: Giovannina COLLANEGA. L’anno scorso giunse seconda alle spalle di Valeria Laguzzi, quest’anno per Giovannina Collanega è arrivato il successo per un solo punto ai danni del brianzolo Valerio Arosio che, meno votato sul web, ha saputo rimontare grazie al Grand Jury, sfruttando forse la popolarità raggiunta nelle vesti di organizzatore, rimonta che non è bastata a fargli ottenere il successo tra i commissari nazionali, dopo aver conquistato negli anni passati il diploma tra i regionali. Terzo posto per la piemontese Elisa Dabbene.

Giovannina COLLANEGA 100 (50 pubblico + 50 Grand Jury)

Valerio AROSIO 99 (32+ 67)

Elisa DABBENE 42 (24 + 18)

Celestino MANGIONE 53 (33 + 20)

Silvia MAGNI 40  (6 + 34)

Albo d’Oro: 2013 Collanega, 2012 Laguzzi, 2011 Laguzzi, 2010 Laguzzi, 2009 Laguzzi, 2008 Laguzzi, 2007 Magni

MIGLIOR COMMISSARIO D’ARRIVO:  Antonio PENATI. Non partiva con i favori del pronostico perché era uno dei meno votati dal voto web, eppure il lombardo Antonio Penati ha saputo fare fruttare gli anni di esperienza in tante gare professionistiche per riuscire a rimontare e superare il corregionale Gianbattista Deantoni di soli 3 punti. Terzo posto per il plurivittorioso di categoria Paolo Galaverna.

Antonio PENATI 93 (18 pubblico + 75 Grand Jury)

Giambattista DE ANTONI 90 (75+ 15)

Paolo GALAVERNA 85 (28 + 57)

Bruno BATELLI 59 (45 + 14)

Piercarlo BAIMA 33  (14 + 19)

Albo d’Oro: 2013 Penati, 2012 Galaverna, 2011 Galaverna, 2010 Galaverna, 2009 Galaverna, 2008 Batelli / Marrone, 2007 Galaverna (categoria unica, primo dei giudici d’arrivo)

MIGLIOR GIUDICE IN MOTO:  Luciano NICOLETTI. Sebbene sia stato uno dei più votati in assoluto del Grand Jury, non ce l’ha fatta il biellese Luca Botta a sopravanzare il collega trentino Luciano Nicoletti, più votato sul web e che ha saputo contenere per un solo punto la rimonta. Sul terzo gradino del podio il siciliano Danilo Di Bella. Per Nicoletti si tratta del secondo successo dopo quello ottenuto nel 2009.

Luciano NICOLETTI 104 (55 pubblico + 49 Grand Jury)

Luca BOTTA 103 (16+ 87)

Danilo DI BELLA 74 (45 + 29)

Gabriele PARINI 40 (26 + 14)

Fabiana CONTESTABILE 18  (8 + 10)

Albo d’Oro: 2013 Nicoletti, 2012 Fabbri, 2011 Muggiolu, 2010 Botta, 2009 Nicoletti, 2008 Monaci, 2007 Muggiolu (categoria unica, prima dei commissari in moto)

MIGLIOR COMMISSARIO DEL FUORISTRADA:  Vittorio OLDANI. Primo successo in carriera ne “I Sondaggioni” per il commissario Vittorio Oldani che ha superato nel derby piemontese Silvana Godino, più votata di lui sul web, ma con meno punti dal Grand Jury.

Vittorio OLDANI 106 (22 pubblico + 84 Grand Jury)

Silvana GODINO 97 (45 + 52)

Massimo BESANA 66 (55 + 11)

Giovanni AGERATO 37 (6 + 31)

Marinella VERGA 26  (15 + 11)

Albo d’Oro: 2013 Oldani, 2012 Borsini, 2011 Bensi, 2010 Martinengo, 2009 Collanega

MIGLIOR COMMISSARIO REGIONALE:  Marta UBALDI. Era stata la più votata sul web e anche la Giuria ha confermato questo trend dando alla parmigiana Marta Ubaldi il quarto successo ne “I Sondaggioni”. La più votata del Grand Jury è stata la novarese Giulia Fassina che però era troppo distante in classifica per poter sopravanzare la collega. Sul terzo gradino del podio è salita la bresciana Lorena Zicchetti. E’ molto bello che in questa categoria le prime tre siano donne.

Marta UBALDI 141 (90 pubblico + 51 Grand Jury)

Giulia FASSINA 94 (11 + 83)

Lorella ZICCHETTI 55 (27 + 28)

Giovanni GUIDI 51 (35 + 16)

Amos GALLETTI 33  (22 + 11)

Albo d’Oro: 2013 Ubaldi, 2012 Ubaldi, 2011 Arosio, 2010 Ubaldi, 2009 Ubaldi

MIGLIOR ADDETTO AI SERVIZI ORGANIZZATIVI:  Stefano BERTOLOTTI. Era stato il più votato sul web ed il Grand Jury ha confermato, consegnando il suo primo diploma di miglior addetto ai servizi organizzativi, all’addetto stampa del GS Emilia, Stefano Bertolotti. Il giornalista lodigiano ha preceduto l’interprete Delphine Brunel, che avrebbe ottenuto il quinto successo di sempre, e il giornalista laziale, addetto stampa dell’AC Arona, Livio Iacovella.

Stefano BERTOLOTTI (55 pubblico + 71 Grand Jury)

Delphine BRUNEL 77 (30 + 47)

Livio IACOVELLA 68 (32 + 36)

Vito MULAZZANI 43 (15 + 28)

Roberto MAURI 17  (12 + 5)

Albo d’Oro: 2013 Bertolotti, 2012 Mulazzani, 2011 Brunel, 2010 Brunel*, 2009 Brunel*, 2008 Brunel* (*edizioni riservate alle sole interpreti)

MIGLIOR ADDETTO AI SERVIZI ORGANIZZATIVI:  Stefano BERTOLOTTI. Era stato il più votato sul web ed il Grand Jury ha confermato, consegnando il suo primo diploma di miglior addetto ai servizi organizzativi, all’addetto stampa del GS Emilia, Stefano Bertolotti. Il giornalista lodigiano ha preceduto l’interprete Delphine Brunel, che avrebbe ottenuto il quinto successo di sempre, e il giornalista laziale, addetto stampa dell’AC Arona, Livio Iacovella.

Stefano BERTOLOTTI (55 pubblico + 71 Grand Jury)

Delphine BRUNEL 77 (30 + 47)

Livio IACOVELLA 68 (32 + 36)

Vito MULAZZANI 43 (15 + 28)

Roberto MAURI 17  (12 + 5)

Albo d’Oro: 2013 Bertolotti, 2012 Mulazzani, 2011 Brunel, 2010 Brunel*, 2009 Brunel*, 2008 Brunel* (*edizioni riservate alle sole interpreti)

MIGLIOR SPEAKER:  Stefano BERTOLOTTI. Prosegue il cammino trionfale di Stefano Bertolotti nella categoria degli Speaker, categoria che vince da 2007. Secondo posto a soli 26 punti dal titolo per Alessandro Brambilla. Terzo posto per l’altro speaker del Giro d’Italia, Paolo Mei.

Stefano BERTOLOTTI 126 ( 55 pubblico + 71 Grand Jury)

Alessandro BRAMBILLA 100 (55 + 45)

Paolo MEI 38 (8 + 30)

Gianluca TRENTINI 31 (18 + 13)

Fabrizio AMODIO 24  (21 + 3)

Albo d’Oro: 2013 Bertolotti, 2012 Bertolotti, 2011 Bertolotti, 2010 Bertolotti, 2009 Bertolotti, 2008 Bertolotti, 2007 Bertolotti

MIGLIOR GRUPPO RADIO CORSA:  VIGANO’. Secondo successo consecutivo per il Gruppo Viganò che dopo essere stato il più votato sul web ha saputo mantenere la leadership risultando anche i più votati dal Grand Jury. Secondo posto per il gruppo di Ilio Consolini, terzo il gruppo veneto RCI.

VIGANO’ 126 ( 55 pubblico + 71 Grand Jury)

GRUPPO CONSOLINI 68 (37 + 31)

RCI RADIO CORSA INFORMAZIONI 65 (18 + 47)

RADIO CORSA TOSCANA 40 (29 + 11)

GS CAPODARCO 24  (13 + 11)

Albo d’Oro: 2013 Viganò, 2012 Viganò, 2011 Radio Corsa Toscana, 2010 Radio Corsa Toscana, 2009 Radio Corsa Toscana, 2008 Radio Corsa Toscana

MIGLIOR GRUPPO MOTOSTAFFETTE:  MARTESANA. E’ forse il successo più netto dei tutti  i “Sondaggioni” 2013: + 120 punti sul secondo. Pieno di voti anche con i voti del Grand Jury ed quindi successo più che netto. Secondo posto per il GS Capodarco che dal web aveva ottenuto solo 6 punti e che grazie alla giuria è giunto secondo. Terzo posto per i liguri di Loabikers.

MARTESANA 175 ( 100 pubblico + 75 Grand Jury)

GS CAPODARCO 55 (6 + 49)

LOABIKERS 51 (35 + 16)

GSA AREZZO 44 (31 + 13)

STAG 42  (15 + 27)

Albo d’Oro: 2013 Martesana, 2012 Martesana, 2011 Martesana, 2010 Martesana, 2009 Gruppo GAM

MIGLIOR DIRIGENTE FUORI DAL PALAZZO :  Angelo FRANCINI. Qualcuno ha ribattezzato questa categoria quella dei “trombati”. In realtà con l’inserimento di questa categoria abbiamo voluto andare a rendere merito a tutti quei validi dirigenti, ce ne sono tanti, che per un motivo o per l’altro sono rimasti fuori dal “palazzo” federale. Non è questa la sede per polemizzare, ma crediamo che se anche in Federazione venisse garantita, come nella politica, una rappresentanza alle opposizioni il ciclismo italiano andrebbe meglio. Successo comunque di Angelo Francini, spesso presente sul web con le sue critiche costruttive, davanti a Claudio Santi e Davide D’Alto.  

Angelo FRANCINI 121 ( 65 pubblico + 56 Grand Jury)

Claudio SANTI 102 (30 + 102)

Davide D’ALTO 38 (22 + 16)

Leonardo LEVATI 32 (6 + 26)

Gianni PEDERZOLLI 30  (29 + 1)

Albo d’Oro: 2013 Francini

MIGLIOR SOCIETA’ GIOVANILE :  ASPIRATORI OTELLI. Non ce l’hanno fatta i trentini del Valle di Cembra a mantenere la leadership ottenuta dopo le votazione web. Il Grand Jury ha infatti premiato i bresciani della Aspiratori Otelli che sono così riusciti a conquistare il diploma di miglior società giovanile, davanti alla Valle Cembra e all’UC Alassio.

ASPIRATORI OTELLI 114 ( 34 pubblico + 80 Grand Jury)

VALLE CEMBRA 95 (42 + 53)

UC ALASSIO 45 (30 + 15)

ASD POSTUMIA 43 (15 + 13)

FIUMICINESE 16  (12 + 4)

Albo d’Oro: 2013 Aspiratori Otelli, 2012 Busto Garolfo, 2011 Maria Codifiume, 2010 Pol. Torrile

MIGLIOR SOCIETA’ GIOVANISSIMI :  VALLE DI CEMBRA. Un autentico plebiscito per i cembraschi trentini che dopo essere stati i più votati dal popolo del web sono stati premiati anche dal Grand Jury. Al secondo posto, distanziati di 68 punti i piemontesi del Alba Bra Langhe Roero, terzo posto per il Postumia 73.

VALLE DI CEMBRA 135 ( 60 pubblico + 75 Grand Jury)

ALBA BRA LANGHE ROERO 67 (16 + 51)

ASD POSTUMIA 44 (17 + 27)

VELO CLUB BORGO 43 (30 + 13)

PEDALE AZZURRO RINASCITA 31  (17 + 14)

Albo d’Oro: 2013 Valle di Cembra, 2012 GS Alzate Brianza, 2011 UC Costamasnaga, 2010 UC Alatri

MIGLIOR TEAM CAMBIO RUOTE :  SHIMANO. Vittoria per il secondo anno consecutivo del cambio ruote Shimano. Nonostante non fossero i più votati dal web, hanno saputo sfruttare il voto del Grand Jury per conquistare il secondo diploma. Il team Kemo, ex FSA Skoda, ha pagato forse il cambio di nome. Terzo gradino del podio per il team Vittoria.   

SHIMANO 111 ( 47 pubblico + 64 Grand Jury)

KEMO 85 (60 + 25)

VITTORIA 71 (20 + 71)

TEAM CASOLARI 66 (31 + 35)

CICLI BARONE 17  (12 + 5)

Albo d’Oro: 2013 Shimano, 2012 Shimano, 2011 FSA Skoda 

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow