Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Quando dirigeva il Giro d’Italia eravamo abituati alla sue moltiplicazioni degli spettatori, ma forse questa volta ha un po’ esagerato. Nel suo trascorso in RCS, Angelo Zomegnan utilizzava la tecnica del comunicare gli spettatori potenziali. Praticamente se in Cina veniva trasmesso un minuto di Giro d’Italia, lui parlava già di un miliardo di spettatori potenziali. E’ facile immagine che con questa tecnica gli spettatori potenziali crescessero sempre a vista d’occhio, mentre quelli reali calassero. Dopo la sua cacciata da Rcs, infatti, si è accorto del calo di audience auspicando addirittura un intervento di Aldo Grasso per risollevare l’auditel perduto.

Ora che è tornato in sella ad un’organizzazione ha fatto addirittura di peggio. Non ha fornito un dato inutile, come quello degli spettatori potenziali, ma vero. Ha sparato altissimo, sicuramente troppo alto. Zom ha infatti parlato di “copertura televisiva da record”. Nulla di più falso e per scoprirlo è sufficiente scaricare l’elenco delle Tv che trasmetteranno il mondiale direttamente dal sito UCI.

Copertura televisiva da record e Mondiale meno costoso degli ultimi 10 anni: tana per le prime due bugie di “Zom”

Quando dirigeva il Giro d’Italia eravamo abituati alla sue moltiplicazioni degli spettatori, ma forse questa volta ha un po’ esagerato. Nel suo trascorso in RCS, Angelo Zomegnan utilizzava la tecnica del comunicare gli spettatori potenziali. Praticamente se in Cina veniva trasmesso un minuto di Giro d’Italia, lui parlava già di un miliardo di spettatori potenziali. E’ facile immagine che con questa tecnica gli spettatori potenziali crescessero sempre a vista d’occhio, mentre quelli reali calassero. Dopo la sua cacciata da Rcs, infatti, si è accorto del calo di audience auspicando addirittura un intervento di Aldo Grasso per risollevare l’auditel perduto.

Ora che è tornato in sella ad un’organizzazione ha fatto addirittura di peggio. Non ha fornito un dato inutile, come quello degli spettatori potenziali, ma vero. Ha sparato altissimo, sicuramente troppo alto. Zom ha infatti parlato di “copertura televisiva da record”. Nulla di più falso e per scoprirlo è sufficiente scaricare l’elenco delle Tv che trasmetteranno il mondiale direttamente dal sito UCI.

 

Partiamo da chi, solo in Europa, non lo trasmetterà: la Spagna, l’Austria, la Germania, la Russia e le ex repubbliche sovietiche e i paesi baltici. In Francia la televisione pubblica trasmetterà in chiaro solo la prova per i professionisti, perché le altre prove saranno a pagamento su Bein Sport. Eurosport, per la prima volta a nostra memoria, non trasmetterà i mondiali. In Brasile, in Canada, a Israele, in Sud Africa, in Sud Ameria e negli USA i mondiali saranno visibili esclusivamente in pay tv con un notevole calo di potenziali spettatori.

Nel mondo, solo 14 nazioni potranno vedere i mondiali di ciclismo in chiaro (Australia, Belgio, Colombia, Repubblica Ceca, Danimarca, Italia, Medio oriente (Al Jazeera), Olanda, Norvegia,Polonia, Slovacchia, Slovenia, Svezia, Svizzera e Gran Bretagna).

La seconda grossa bugia di Zom è quella che questi sono i Mondiali che sono costati meno negli ultimi 10 anni. A Mendrisio, come si può vedere cliccando qui, si è realizzato un mondiale spendendo circa 11 milioni di euro, dando alla fine un avanzo di 100.000 € restituiti alla comunità locale. I mondiali di Firenze, comprese le asfaltature delle strade (A Mendrisio per questa voce venne speso solo 1 milione di euro) costeranno circa 32.000.000. (vedi anche questo articolo)

Unendo queste due bugie, si può capire come la parte lesa sia proprio il popolo fiorentino, toscano e italiano. Già, perché dato che questi mondiali sono finanziati quasi esclusivamente da contributi pubblici  come tali andrebbero gestiti. I diritti televisivi andrebbero venduti ad un prezzo politico (se non regalati) per andare a capitalizzare l’immagine. Invece, da un lato, per avere i contributi, si racconta che i mondiali avranno una super platea, dall’altro si vendono i diritti a prezzi alti e la super platea non sarà poi tale.

I cittadini e le amministrazioni pagano, le emittenti televisive pagano e l’organizzazione incassa. Già, ad ognuno il suo compito.  

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow