Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Ospitiamo volentieri una lettera che Angelo Francini ha vuluto indirizzare, in italiano e in inglese, allo studio Baker & McKenzie Avocats, all'UCI e alla UEC, sulle possibili violazioni normative compiute da Pat McQuaid. Leggiamola insieme:

Egregi Signori,

in molti hanno letto il parere emesso il 19 agosto dal Vostro studio legale, incaricato dall’UCI di dare un’interpretazione su precise questioni poste dalla stessa UCI, in merito alla candidatura di Pat McQuaid alla presidenza dell’UCI.

Francini:”Perchè le regole che valgono per tutti non valgono per Pat McQuaid ?”

Ospitiamo volentieri una lettera che Angelo Francini ha vuluto indirizzare, in italiano e in inglese, allo studio Baker & McKenzie Avocats, all’UCI e alla UEC, sulle possibili violazioni normative compiute da Pat McQuaid. Leggiamola insieme:

Egregi Signori,

in molti hanno letto il parere emesso il 19 agosto dal Vostro studio legale, incaricato dall’UCI di dare un’interpretazione su precise questioni poste dalla stessa UCI, in merito alla candidatura di Pat McQuaid alla presidenza dell’UCI.

 

Il parere che avete fornito all’UCI é corretto se posto in relazione alle specifiche domande a Voi sottoposte dall’UCI.

Nel vostro parere manca la risposta al seguente quesito (che l’UCI non ha richiesto): la candidatura di Pat McQuaid alla presidenza dell’UCI, rispetta le regole che lo Statuto UCI stabilisce?

La risposta a tale quesito, sulla base delle sole norme statutarie UCI, poteva essere solo: NO.

Non voglio ripetere la normativa UCI, che riporto in calce, ma solo alcuni concetti contenuti nelle stesse.

1° – I Membri dell’UCI sono le Federazioni nazionali (art. 4).

Tale articolo esclude l’UCI da qualsiasi tipo di rapporto con gli affiliati ed i tesserati delle Federazioni nazionali.

Da tale regola appare evidente il motivo per cui, nello Statuto UCI, non vi sia alcuna norma che citi il singolo soggetto (persona fisica): semplicemente perché l’UCI è costituita da un unico tipo di associato (Membro) appunto le sole Federazioni nazionali.

Al contrario dell’UCI, le Federazioni nazionali hanno due tipi di membri: gli affiliati (le società) ed i tesserati (le persone fisiche).

Comunque è evidentemente che alcuni riferimenti alle persone fisiche siano contenuti nello Statuto UCI: con riferimento alla composizione ed alle procedure di accesso ai vari organi ed organismi statuiti dallo Statuto UCI.

2° – Le candidature alla Presidenza UCI devono essere presentate dalla federazione nazionale del candidato (art. 51/1).

Un tesserato di una federazione nazionale, per porre la sua candidatura alla presidenza UCI, deve chiedere alla sua Federazione nazionale di candidarlo, poiché non gli è consentito di farlo in modo autonomo.

3° – Rispetto dello Statuto e dei Regolamenti UCI

Le federazioni nazionali devono impegnarsi a far rispettare lo Statuto, i regolamenti e le decisioni UCI da tutte le persone interessate (art. 6/1).

Tale norma impone quindi ai soggetti (tesserati) di rispettare oltre lo Statuto anche i Regolamenti dell’UCI.

Su quest’ultimo punto (3°) verte la questione della regolarità, dichiarata dall’UCI, della candidatura di McQuaid.

Quale è la Federazione nazionale di McQuaid: Irlanda, Svizzera, Marocco o Thailandia?

Può un soggetto (persona fisica) essere tesserato nello stesso momento per quattro Federazioni nazionali?

4° – Qui entra la valutazione sulle normativa UCI, non considerata da Baker&McKenzie.

Regolamento UCI dello sport ciclistico

Titolo I  Organizzazione generale dello sport ciclistico

Capitolo I

Tesserati

1.1.001 La licenza è un documento d’identità che conferma l’impegno del titolare a rispettare gli statuti ed i regolamenti e che lo autorizza a partecipare agli avvenimenti ciclistici.

1.1.002 Nessuno può partecipare ad una manifestazione ciclistica organizzata o controllata dall’UCI, dalle Confederazioni continentali dell’UCI, dalle federazioni membri dell’UCI o dei suoi affiliati, se non è titolare di una licenza o se è sospeso.

1.1.004 Tutte le persone richiedenti una licenza s’impegnano con tale richiesta a rispettare lo Statuto ed i regolamenti dell’UCI, …

1.1.009 Un tesserato può esserlo per una sola federazione nazionale.

Categorie dei tesserati

1.1.010 E’ richiesta una licenza per:

               … elenco del tipo di licenze …..

Quando un tesserato esercita nel ciclismo più funzioni, deve fare una richiesta ed essere titolare di licenza per ognuna di tali funzioni.

Procedure di rilascio

1.1.011 La licenza è rilasciata dalla federazione del paese dove, secondo la legislazione di tale paese, il richiedente ha la sua residenza principale al momento della richiesta. Resta tesserato a tale federazione sino alla scadenza della licenza, anche in caso di cambiamento del paese di residenza.

1.1.012 Le federazioni nazionali rifiuteranno la tessera in caso di domanda abusiva.

Ritornando allo Statuto UCI, si legge:

Art. 3

Nelle sue attività, l’UCI rispetterà i principi seguenti:

a) uguaglianza di tutti i suoi membri e di tutti gli sportivi, tesserati ed ufficiali, senza discriminazione razziale, politica, religiosa od altro; ….

Ai soggetti in indirizzo chiedo:

siete certi che il parere fornito sia rispondente alle norme che milioni di tesserati alle Federazioni nazionali, quindi anche dell’UCI, sono tenuti a rispettare? (Allegato #3)

Ritengo che anche in questo caso la risposta debba, ancora una volta, essere NO.

L’uguaglianza, dettata dall’art. 3 dello Statuto UCI, deve essere rispettata; il signor Pat McQuaid dovrebbe essere denunciato per aver violato l’art. 1.1.009 (Regolamento UCI dello Sport Ciclistico) e di conseguenza anche i seguenti articoli:

Regolamento UCI dello Sport Ciclistico

1.1.004 Tutte le persone richiedenti una licenza s’impegnano con tale richiesta a rispettare lo Statuto ed i regolamenti dell’UCI, delle Confederazioni continentali dell’UCI e delle federazioni membri dell’UCI ed a partecipare all’attività ciclistica in modo sportivo e leale. Si impegna particolarmente a rispettare gli obblighi stabiliti dall’art. 1.1.023

Con la richiesta della licenza e dal momento in cui la licenza é rilasciata, il richiedente é responsabile delle infrazioni ai regolamenti che commette e sottoposto al giudizio degli organi disciplinari.

Richiesta della licenza

1.1.021 (allegato #1)

La richiesta di licenza deve essere fatta su un modulo predisposto da ogni Federazione. Il modulo deve contenere come minimo le informazioni e l’impegno indicato nel modello seguente:

1.1.023 Retro (allegato #2)

1. Dichiaro di non aver conoscenza di elementi che non consentano il rilascio della licenza richiesta.

Mi impegno a rendere spontaneamente la mia licenza nel momento in cui intervenga una modifica sostanziale alle circostanze esistenti al momento della domanda.

Dichiaro di non aver richiesto una licenza per lo stesso anno all’UCI o ad un’altra Federazione nazionale.

Ritengo che il parere fornito all’UCI non abbia tenuto in considerazione le norme esistenti nello Statuto e nei Regolamenti UCI (richiamati ed applicabili in base allo Statuto).

Norme dello Statuto UCI che rispettano le prescrizioni dell’art. 60 e seguenti del Codice Civile svizzero.

Vi chiedo e ritenete di dover riconfermare, all’opinione pubblica mondiale, quanto contenuto nel Comunicato stampa UCI del 20 agosto?

“Un rinomato studio legale ha confermato che l’UCI ha rispettato la procedura”.

Con stima e simpatia

Angelo Francini

 

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow