Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Il prossimo Consiglio Federale sarà chiamato, tra l’altro, a nominare i componenti della prossima Commissione Nazionale Commissari di Gara. Se quattro mesi fa sembrava certo che quella presidenza sarebbe toccata a Mirco Monti, oggi questa certezza non c’è più. Potremmo quasi azzardare l’affermazione inversa e cioè che Monti non sarà presidente dei giudici.

Giudici, Monti sempre più lontano dalla commissione. Verso una presidenza Mastroviti ?

Il prossimo Consiglio Federale sarà chiamato, tra l’altro, a nominare i componenti della prossima Commissione Nazionale Commissari di Gara. Se quattro mesi fa sembrava certo che quella presidenza sarebbe toccata a Mirco Monti, oggi questa certezza non c’è più. Potremmo quasi azzardare l’affermazione inversa e cioè che Monti non sarà presidente dei giudici.

Come avevamo già anticipato, il primo scoglio alla nomina di Monti è rappresentato dalla squadra. Monti vuole solo i suoi uomini e su alcuni di questi ci sono veti piuttosto pesanti. Pare poi che qualche veto ci sia pure sullo stesso Monti, autore di una lettera in difesa della categoria dei commissari, e in particolare dei tre umbri a cui è stato rifiutato il tesseramento. L’errore politico di Monti è evidente, senza la nomina si comporta da presidente entrando in vicende più politiche che sportive andando ad urtarsi preventivamente con chi sarà chiamato a nominarlo.

Probabilmente però per Monti non si tratta di un errore, ma di chiarezza. Ha sempre detto, infatti, di non accettare compromessi e così è sembrato quasi dire “questo sono io, se non vi piaccio non nominatemi”.

Se Monti non dovesse essere nominato si potrebbe andare verso una presidenza Mastroviti, la cui figura rassicurerebbe coloro che non gradiscono Monti. La questione della squadra è anche qui molto spigolosa, possibile la presenza del veneto Granziera, dell’emiliano Nanni (favorito sulla corregionale Pietra) e dell’umbro Antoniacci, anche se un paio di consiglieri potrebbero proporre il nome di Federica Guarniero come commissario del MTB e come donna.

Intanto, resta sul tavolo la proposta di un designatore esterno alla Commissione che andrebbe a scindere l’aspetto valutativo da quello delle designazioni. In questo caso il favorito per il ruolo di designatore sarebbe il funzionario federale Franco Fantini, anche se qualcuno ipotizza che l’incarico di designatore possa toccare, come avviene in altri paesi, alla struttura tecnica. In questo caso, la Lombardia sarebbe anche disponibile a rinunciare di buon grado alla candidatura di Monti e lasciare carta bianca al Consiglio per la nomina della Commissione.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow