Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Il Giro RAI non è solo in televisione. Tutti i giorni Emanuele Dotto, Giovanni Scaramuzzino, Tarcisio Mazzeo e Massimo Ghirotto portano il Giro d’Italia a tutti coloro che non possono essere davanti al teleschermo. Al di là dei problemi tecnici, un po’ troppo frequenti, con i collegamenti dalle moto, il Giro alla radio ci piace.

Giro in TV 5: Che bello il Giro alla radio, entusiasma anche quando non c’è nulla di entusiasmante

Il Giro RAI non è solo in televisione. Tutti i giorni Emanuele Dotto, Giovanni Scaramuzzino, Tarcisio Mazzeo e Massimo Ghirotto portano il Giro d’Italia a tutti coloro che non possono essere davanti al teleschermo. Al di là dei problemi tecnici, un po’ troppo frequenti, con i collegamenti dalle moto, il Giro alla radio ci piace. Ci piace soprattutto perché è in grado di entusiasmare, anche quando la tappa è, magari,  tutt’altro che entusiasmante. Massimo Ghirotto, sebbene non abbia la parlantina adatta ad un commentatore radiofonico, non è solo un conoscitore del ciclismo, è anche un innamorato di questo sport e, commentando da dentro la corsa, non si può non apprezzare l’emozione che riesce a trasmettere al radioascoltatore. Proprio quella emozione che i loro colleghi del “video” non riescono a dare. Alternando Ghirotto o Mazzeo a Pancani o De Luca viene da chiedersi se stiano commentando la stessa corsa. Dei sonnolenti ritmi di Pancani parleremo probabilmente in un altro articolo, ma ci piacerebbe però provare, almeno per un giorno, a vedere una tappa su RaiSport con un commento in stile radiofonico. Non abbiamo l’assoluta certezza della bontà dell’idea, sicuramente però i pisolini davanti al teleschermo si ridurrebbero al minimo.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow