Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

La privacy dei corridori ciclisti non è già eccelsa, ma nessuno poteva immaginare che per colpa di un “bug” informatico qualunque medico può vedere i dati di tutti i corridori affiliati alla FCI, compresi quelli non più in attività Facciamo un po’ di ordine: attraverso il software BC.K, tutti i corridori italiani, anche quelli che corrono per formazioni estere, devono aggiornare la loro scheda con gli esami, medicinali assunti, terapie e quant’altro.

Rivelazione di dati sensibili, l’ultima gaffe federale: bufera su Di Rocco e Simonetto

La privacy dei corridori ciclisti non è già eccelsa, ma nessuno poteva immaginare che per colpa di un “bug” informatico qualunque medico può vedere i dati di tutti i corridori affiliati alla FCI, compresi quelli non più in attività Facciamo un po’ di ordine: attraverso il software BC.K, tutti i corridori italiani, anche quelli che corrono per formazioni estere, devono aggiornare la loro scheda con gli esami, medicinali assunti, terapie e quant’altro.

Proprio in questo software è presente un “bug” che consente a tutti i medici dotati di password di vedere i dati di tutti gli atleti, anche di squadre avversarie.

Il fatto è di una gravità estrema, tanto che persino la dormiente associazione corridori ha deciso di esporsi scrivendo alla Federazione Ciclistica Italiana.

Purtroppo, sempre troppo poco. In questo caso servono immediati esposti alle autorità giudiziarie e sportive poiché chi ha sbagliato deve immediatamente abbandonare il ciclismo senza potervi fare più ritorno.

Noi torneremo periodicamente su questa vicenda tenendovi informati poiché abbiamo il sospetto che il desiderio di tutti, ACCPI compresa, sia quello di far passare la bufera e mandare tutto nel dimenticatoio.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow