Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Manca ormai sempre meno al 12 gennaio, giorno in cui verrà eletto il presidente della Federazione Ciclistica Italiana. La battaglia, almeno per la prima votazione, non sarà tra Renato Di Rocco ed i suoi avversari, ma tra lui e il quorum. Secondo le norme, infatti, in prima votazione deve raggiungere almeno il 50%, altrimenti sarà fuori dai giochi. Il 50% dovrebbe essere rappresentato da 130 voti, dal momento che i delegati presenti dovrebbero essere circa 260. I numeri dicono che attualmente Di Rocco ha circa 115 voti

Quorum lontano, Di Rocco:”Farò un’operazione da 20 voti”, gli avversari:”Con quello che uscirà perderà altri voti”

Manca ormai sempre meno al 12 gennaio, giorno in cui verrà eletto il presidente della Federazione Ciclistica Italiana. La battaglia, almeno per la prima votazione, non sarà tra Renato Di Rocco ed i suoi avversari, ma tra lui e il quorum. Secondo le norme, infatti, in prima votazione deve raggiungere almeno il 50%, altrimenti sarà fuori dai giochi. Il 50% dovrebbe essere rappresentato da 130 voti, dal momento che i delegati presenti dovrebbero essere circa 260. I numeri dicono che attualmente Di Rocco ha circa 115 voti anche se l’attuale presidente ripete a gran voce di avere già 160 voti nel paniere, ma a questo pronostico in pochi credono, dal momento che lo stesso Di Rocco ai collaboratori più fedeli (che evidentemente così fedeli però non sono) riferisce che nell’ultima settimana ha in serbo un’operazione che gli frutterà 20 voti. I suoi avversari rispondono che con ciò che uscirà nei prossimi giorni Di Rocco, oltre a non guadagnare voti, ne perderà tanti. Insomma, la battaglia elettorale ci riserverà ancora tante sorprese.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow