Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Questa volta i giudici hanno fatto flop e a dirlo non è ciclismo-online, ma i giudici stessi. Andiamo con ordine: la Federazione Italiana, recependo una direttiva UCI, ha indetto recentemente un corso per commissari nazionali ELITE, categoria intermedia creata in preparazione della qualifica di internazionale e per quelle gare internazionali che si svolgono però sul territorio italiano.

Disastro al corso per i Giudici: su 15 partecipanti solo 3 promossi !

Questa volta i giudici hanno fatto flop e a dirlo non è ciclismo-online, ma i giudici stessi. Andiamo con ordine: la Federazione Italiana, recependo una direttiva UCI, ha indetto recentemente un corso per commissari nazionali ELITE, categoria intermedia creata in preparazione della qualifica di internazionale e per quelle gare internazionali che si svolgono però sul territorio italiano.

La Commissione Nazionale ha ammesso al corso 15 commissari nazionali e proprio i criteri di ammissione allo stesso sono stati la causa delle dimissioni di Biancalani che avrebbe preferito criteri puramente meritocratici anziché quelli geopolitici. I 15 corsisti dovevano però superare un esame a cura dell’UCI ottenendo almeno 60 punti. Giova specificare che non vi era un numero massimo di ammissioni, praticamente se tutti i 15 avessero raggiunto i 60 punti sarebbero stati promossi tutti.

Purtroppo però, a superare la fatidica quota sono stati solamente in 3 e così il 75% dei partecipanti al corso sono stati bocciati.

L’impreparazione dei commissari italiani appare dunque drammatica e i criteri geopolitici hanno dimostrato, ancora una volta, di non dare alcun beneficio ad una categoria troppo spesso schiava di scambi di favori.

Se può essere comprensibile un elevato numero di respinti al preesame del corso Nazionale, il divario tra Regionali e Nazionali, è infatti elevato, non lo è in un corso di questo tipo, dal momento che i commissari che sono stati bocciati fanno abitualmente gare internazionali, molte delle quali anche per professionisti.

Non sappiamo chi sarà il futuro presidente della Commissione Nazionale Giudici di Gara, se dovesse vincere Di Rocco, in pole position pare ci sia il lombardo Mirco Monti, mentre se dovessero vincere altre coalizioni è possibile il ritorno di Rodolfo Biancalani, certamente il lavoro su questa categoria dovrà essere profondo e radicale. Vincesse Rocco Marchegiano, le designazioni verrebbero estratte a sorte (dopo suddivisione dei commissari in fasce di merito), forse solo così i giudici inizieranno veramente la loro risalita.

Per la cronaca, gli unici promossi sono stati Davide Bardelli, Valeria Laguzzi e Gabriele Rigoletti.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow