Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Le delibere presidenziali dovrebbero essere quello strumento d’urgenza con il quale il Presidente si sostituisce al Consiglio Federale che ha successivamente il compito di ratificare quanto deliberato. Onestamente, mai avremmo pensato che attraverso una delibera presidenziale fosse possibile annullare una sanzione inflitta dal Giudice Sportivo Regionale. Andiamo con ordine: nell’agosto del 2011 la società umbra Ruota Libera viene sanzionata dal Giudice Sportivo per assenza alla riunione tecnica.

Non paghi la multa e sei umbro, niente paura ci pensa Di Rocco !

Le delibere presidenziali dovrebbero essere quello strumento d’urgenza con il quale il Presidente si sostituisce al Consiglio Federale che ha successivamente il compito di ratificare quanto deliberato. Onestamente, mai avremmo pensato che attraverso una delibera presidenziale fosse possibile annullare una sanzione inflitta dal Giudice Sportivo Regionale. Andiamo con ordine: nell’agosto del 2011 la società umbra Ruota Libera viene sanzionata dal Giudice Sportivo per assenza alla riunione tecnica.

L’ammenda non viene pagata, e non viene fatto ricorso, la società viene quindi bloccata dall’attività e così scendono in campo prima Carlo Roscini e poi il presidente Di Rocco.

 

Il Comitato Regionale Umbro ha inviato alla presidenza richiesta di cancellare quest’ammenda, ormai passata in giudicato, e con Delibera n° 46 del 19 luglio, Di Rocco si è sostituito alla disciplinare cancellando una multa data da un organo di giustizia, organi di giustizia che, ricordiamo, dovrebbero essere indipendenti dalla politica federale.

La sanzione è stata data per l’assenza del Direttore Sportivo alla riunione di una gara in cui la società era iscritta con un solo atleta che non ha partecipato alla gara. Poco interessano, a nostro avviso, queste motivazioni dal momento che se una sanzione fosse ingiusta può essere annullata dagli organi competente: Di Rocco non può in nessun caso togliere un’ammenda.

Il Procuratore Federale GianLuca Santilli ha sempre sostenuto, giustamente dal suo punto di vista, che gli organi di giustizia siano indipendenti dal potere politico. Chissà cosa ne pensa di questa intromissione del Presidente sollecitata dal Comitato Regionale Umbro ?

Ora, i consiglieri federali saranno chiamati a ratificare questa assurda delibera. Se, come crediamo, verrà ratificata si renderanno complici di quest’assurdità, se non dovessero ratificarla la società dovrebbe pagare l’ammenda, facendo però attività nei mesi di luglio e agosto. Insomma, in ogni caso, ancora una volta, il ciclismo ha perso.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow