È da sempre profondo il legame che unisce l’Ac Arona ed il tricolore: già dal simbolo della società si evince in maniera profonda questa sinergia, sublimata poi con l’organizzazione del campionato italiano su strada 1999 e del campionato italiano a cronometro 1996, in occasione della prima edizione del Gran Premio Nobili Rubinetterie.

Il tricolore torna di moda quest’anno: il 15° Gp Nobili Rubinetterie – 9° Coppa Papà Carlo – 4a Coppa Città di Stresa vedrà infatti l’esordio assoluto di Franco Pellizotti con la sua nuova maglia di campione italiano, conquistata il 23 giugno scorso a Borgo Valsugana. «Siamo orgogliosi di partecipare con Franco a questa corsa che per noi ha un valore speciale – spiega il team manager della Androni Giocattoli Venezuela, Gianni Savio – perché si disputa sulle strade care al nostro patron Mario Androni. Abbiamo studiato il percorso, probabilmente non si addice alle caratteristiche di Pellizotti, ma sicuramente verremo sul Lago Maggiore per fare la corsa e per puntare alla vittoria con i nostri corridori veloci e resistenti, e penso a Roberto Ferrari e Fabio Felline».

Da parte sua, il responsabile dell’organizzazione Antonio Bertinotti aggiunge: «Per noi è un grande onore tenere a battesimo il nuovo campione d’Italia: la maglia tricolore è un simbolo importante e vederla al via del 15° Gp Nobili Rubinetterie – 9a Coppa Papà Carlo – 4a Coppa Città di Stresa ci riempie di orgoglio e contribuisce a far crescere il valore di una corsa che si è già saputa conquistare un posto importante nel panorama del ciclismo professionistico europeo».