Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Fin dalla sua presentazione, il Giro 2012 aveva destato delle perplessità, perplessità tutte confermate dalla realtà dei fatti. Questo è un Giro noioso, un Giro che non piace agli appassionati di ciclismo che faticano a non addormentarsi guardando le grandi tappe di montagna.

Anche oggi, la tappa che tutti attendevano (a parole) ha deluso. Fino a 5 chilometri dall’arrivo non avevamo visto praticamente nulla, se si esclude una bella azione di Kreuziger, importante solo per la vittoria di tappa.

La Liquigas ha tirato tutto il giorno, per portare all’ultima salita un gruppo di venticinque corridori e poi al primo vero scatto vedere il proprio capitano rimbalzare indietro staccato. Nessun’altra squadra ha saputo mostrare qualcosa di degno di nota, nonostante la presenza di Malori nella fuga della prima ora la Lampre non ha tentato assolutamente nulla, anzi, Scarponi ha dichiarato di essere partito “da lontano”, per lui “lontano” significa negli ultimi 5 chilometri.

Giro, lo spettacolo mai così in basso. Non era meglio quando si stava peggio ?

Fin dalla sua presentazione, il Giro 2012 aveva destato delle perplessità, perplessità tutte confermate dalla realtà dei fatti. Questo è un Giro noioso, un Giro che non piace agli appassionati di ciclismo che faticano a non addormentarsi guardando le grandi tappe di montagna.

Anche oggi, la tappa che tutti attendevano (a parole) ha deluso. Fino a 5 chilometri dall’arrivo non avevamo visto praticamente nulla, se si esclude una bella azione di Kreuziger, importante solo per la vittoria di tappa.

La Liquigas ha tirato tutto il giorno, per portare all’ultima salita un gruppo di venticinque corridori e poi al primo vero scatto vedere il proprio capitano rimbalzare indietro staccato. Nessun’altra squadra ha saputo mostrare qualcosa di degno di nota, nonostante la presenza di Malori nella fuga della prima ora la Lampre non ha tentato assolutamente nulla, anzi, Scarponi ha dichiarato di essere partito “da lontano”, per lui “lontano” significa negli ultimi 5 chilometri.

Tutti dicono che le energie sono al lumicino, e ci sembra vero, ma tutti ribadiscono che il Giro di quest’anno sia più semplice di quelli degli anni scorsi. Delle due l’una: o i corridori di questo Giro si sono preparati meno bene degli anni scorsi, oppure hanno benzina diversa da quella del passato.

 

Se questo dovesse effettivamente essere un Giro più pulito degli altri, la domanda, provocatoria, sarebbe la seguente: era meglio quando avevamo dubbi e ci divertivamo oppure ora che siamo certi che siano puliti e ci addormentiamo ?

A nostro avviso il ciclismo professionistico, in particolare i grandi eventi, sono e devono essere spettacolo, tutto il resto è noia.

Voi che ne pensate ? Per cortesia, niente finto moralismo.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow