TIRRENO – ADRIATICO E’ stato Mark Cavendish il più veloce della seconda tappa della Tirreno – Adriatico che ha condotto la corsa dei due mari da San Vincenzo ad Indicatore. Il velocista della Sky è riuscito a mettere la sua ruota davanti a quella dell’inossidabile Oscar Freire della Katusha e allo statunitense della Garmin Barracuda, Tyler Farrar, migliore degli italiani è stato Sacha Modolo. La frazione odierna è stata caratterizzata dalla lunga fuga di Pirazzi (maglia verde) e Caccia, azione riassorbita ad una ventina di chilometri dal traguardo. Immutata la classifica generale con l’australiano Matthew Goss sempre in maglia di leader.  Domani terza frazione, ancora adatta alle ruote veloci, da Indicatore a Terni.

PARIGI – NIZZA: Anche dopo la tappa regina della Parigi – Nizza, il grande favorito della vigilia, Bradley Wiggins, ha mantenuto la maglia simbolo del primato, il britannico, terzo all’arrivo, non ha perso nulla da coloro che lo seguivano in classifica, su tutti Valverde, secondo. La tappa di oggi è stata vinta a sorpresa dall’olandese della Vacansoleil Lieuwe Wastra che ha distanziato di 6’’ gli inseguitori. Migliore degli italiani è stato un bravissimo Damiano Cunego  giunto in sesta posizione a soli 10’’ dai migliori.  Domani sesta tappa movimentata da Suze la Rousse a Sisteron.