Ora c’è anche l’ufficialità: il Consiglio del Comitato Lombardo è decaduto e il presidente Luigi Resnati resterà in carica per la ordinaria amministrazione fino alle prossime elezioni che devono essere fissate entro il termine perentorio di 90 giorni.

Questo ciò che ieri la Segreteria del Comitato Regionale Lombardo ha comunicato ufficialmente, sancendo così la fine del mandato politico di Luigi Resnati che, come già detto, resterà in carica ancora per tre mesi e solo per l’ordinaria amministrazione.

Nella comunicazione del Comitato Lombardo c’è però un grave errore: viene infatti ribadito che le Commissioni e le Strutture resteranno in carica fino al termine del quadriennio olimpico. Ciò non trova alcun riscontro nelle norme che, al contrario, all’articolo 19 comma 8 dello Statuto prevedono che solo gli organi di giustizia e il collegio dei revisori restino in carica per tutto il quadriennio olimpico.

Il futuro delle strutture e delle commissioni dipenderà quindi dal nuovo presidente che dovrà essere eletto entro il prossimo 21 marzo. Il nuovo presidente resterà in carica un solo anno, poiché nel 2013 tutte le cariche decadranno e tutti torneranno alle urne.

I nomi dei candidati sono ancora top secret, ma, ne siamo certi, subito dopo le festività Natalizie partirà la campagna elettorale che, nonostante il mandato bonsai, non sarà delle più soft anche perché potersi aggiudicare una regione importante come la Lombardia nell’anno preelettorale può essere decisamente un ottimo stimolo.