Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Le ruote veloci del Giro di Padania non si sono fatte sfuggire l’arrivo della seconda frazione, da Loano a Vigevano. Nella cittadina pavese a sfrecciare vittoriosamente è Elia Viviani (Liquigas Cannodnale) che si prende così la rivincita sul vincitore di ieri Sacha Modolo (Colnago CSF) con Danilo Napolitano (Acqua & Sapone Mokambo) a completare il podio tutto italiano.  Una bella giornata di sole ha accolto i concorrenti alla partenza da Loano dove sono stati 190 gli atleti che hanno preso il via, dopo l’abbandono di Stefano Garzelli. Andatura subito elevata e dopo13 chilometri, a Varigotti, si sviluppa l’azione più importante di giornata. All’attacco Andrey Zeits (Astana Pro Team),  Kamil Gradek ( Nazionale Polonia) e Dominik Brande (Voralberg). A Vado Ligure ai tre di testa si unisce  Philipp Mamos ( Amore & Vita). Il quartetto viaggia di buon accordo e al chilometro 26 di gara il loro vantaggio è di 3’40” sul plotone. A Savona, al chilometro 39 di gara la gara viene neutralizzata per una contestazione che rallenta la marcia dei corridori. La corsa riprende regolarmente ed  i corridori affrontano l’unica asperità di giornata, il Passo del Giovo ( sede del Gran Premio della Montagna) che vede transitare in prima posizione  Philipp Mamos ( Amore & Vita).

Padania: a Vigevano vince Viviani che indossa anche la maglia verde.

Le ruote veloci del Giro di Padania non si sono fatte sfuggire l’arrivo della seconda frazione, da Loano a Vigevano. Nella cittadina pavese a sfrecciare vittoriosamente è Elia Viviani (Liquigas Cannodnale) che si prende così la rivincita sul vincitore di ieri Sacha Modolo (Colnago CSF) con Danilo Napolitano (Acqua & Sapone Mokambo) a completare il podio tutto italiano.  Una bella giornata di sole ha accolto i concorrenti alla partenza da Loano dove sono stati 190 gli atleti che hanno preso il via, dopo l’abbandono di Stefano Garzelli. Andatura subito elevata e dopo13 chilometri, a Varigotti, si sviluppa l’azione più importante di giornata. All’attacco Andrey Zeits (Astana Pro Team),  Kamil Gradek ( Nazionale Polonia) e Dominik Brande (Voralberg). A Vado Ligure ai tre di testa si unisce  Philipp Mamos ( Amore & Vita). Il quartetto viaggia di buon accordo e al chilometro 26 di gara il loro vantaggio è di 3’40” sul plotone. A Savona, al chilometro 39 di gara la gara viene neutralizzata per una contestazione che rallenta la marcia dei corridori. La corsa riprende regolarmente ed  i corridori affrontano l’unica asperità di giornata, il Passo del Giovo ( sede del Gran Premio della Montagna) che vede transitare in prima posizione  Philipp Mamos ( Amore & Vita). Al culmine della salita il gruppo accusa dai fuggitivi 2’50”. La marcia dei fuggitivi continua regolare e ad Acqui Terme, al chilometri 89, Andrey Zeits (Astana Pro Team) vince il traguardo volante di giornata,  a questo punto il plotone viaggia con un ritardo di 3’30”. Il “trenino” dei quattro fuggitivi continua nella loro marcia e quando mancano venti chilometri alla conclusione può vantare ancora un vantaggio di 58” sul gruppo , margine che si riduce a 20” quando la testa della corsa passa sotto lo striscione dei meno dei chilometri alla conclusione. L’inseguimento delle squadre dei velocisti si completa a meno tre chilometri dall’arrivo quando il gruppo ritorna compatto. E’ la Liquigas Canndoale che si pone in testa la gruppo e mantiene alta l’andatura per pilotare Elia Viviani verso il traguardo finale. Il velocista del team Liquigas Cannondale non tradisce le attese e va a vincere con autorità. davanti a  Sacha Modolo ( Colnago CSF), Danilo Napolitano (Acqua & Sapone Mokambo), Daniel Oss (Liquigas Cannondale),  Luka Mezgec (Nazionale Slovenia)  e  Jacobe Keough (Unitedhealthcare),

LE MAGLIE

Classifica generale Maglia Verde  –  progetto “Arsenale della Pace” –  Elia Viviani (Liquigas Cannondale)

Classifica a punti  Maglia Ciclamino –  Il Melograno –  Elia Viviani (Liquigas Cannondale)

Classifica gran premio della montagna Maglia Azzurra – Acqua Eva – Fonti Alta Valle del Po- Simone Campagnaro ( D’angelo & Antenucci Nippo)

Classifica giovani Maglia Bianca – Campiello – Panealba. – Elia Viviani (Liquigas Cannondale)

LE TAPPE :

Martedì 6 settembre Paesana (Cuneo)  –   Laigueglia (Savona) km. 170.
Mercoledì  7 settembre Loano (Savona)  – Vigevano (Pavia) km.  187.
Giovedì 8 settembre Malpensa Lonate Pozzolo (Varese) – Salsomaggiore Terme (Parma)  Km. 198.
Venerdì  9 settembre  Noceto (Parma) – San Valentino di Brentonico (Trento)  km. 175 .
Sabato 10 settembre  Rovereto (Trento) – Montecchio  Maggiore (Vicenza) km  170.

Differita TV: Rai Sport 2 dalle ore 19:00 alle ore 19:45. Telecronaca di Andrea De Luca e Paolo Savoldelli.

Ordine d’Arrivo:

1°  Elia Viviani (Ita, Liquigas – Cannondale)
2° Sacha Modolo (Ita, Colnago – CSF)
3° Danilo Napolitano (Ita, Acqua & Sapone),
4° Daniel Oss (Ita, Liquigas – Cannondale)
5° Lukas Mezgec (Slo, Nazionale Slovenia) a 3”
6° Jacobe Keough (Usa, Unitedhealthcare)
7° Balz Furdi (Slo, Nazionale Slovenia)
8° Marc Hester (Dan, Christina Watches)
9° Benjamin Giraud (Fra, Vc Pomme)
10° Danilo Hondo (Ger, Lampre – Isd)

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow