Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

146 concorrenti, suddivisi in 19 formazioni, daranno vita alla Tre Valli Varesine di martedì 16 agosto. La gara sarà trasmessa indiretta televisiva su RAI 3 dalle ore 15 alle ore 17. Come tradizione il mese di agosto offre uno  degli  appuntamenti ciclistici di maggiore interesse e  risonanza: la Tre Valli Varesine. La manifestazione internazionale voluta dalla Società Ciclistica Alfredo Binda taglia il traguardo delle novantuno edizioni, un particolare che da solo rende l’idea della levatura dell’evento e del legame della corsa con il territorio. C’è poi la qualità dei partecipanti con nomi di primo piano del ciclismo internazionale in corsa, dal corridore di casa Ivan Basso a Vicenzo Nibali, all’ultima gara prima della Vuelta di Spagna, da Damiano Cunego a Leonardo Bertagnolli , da Danilo Di Luca e Filippo Pozzato a Davide Rebellin, da Domenico Pozzovivo a Jose Perez Serpa, per finire con Peter Sagan e Christophe Le Mevel che potrebbero essere tra i protagonisti sull’erta finale di Campione d’Italia. C’è soddisfazione sul volto del presidente della “Binda” Renzo Oldani alla vigilia della gara: “ Abbiamo lavorato molto per allestire questa gara – afferma Oldani – e siamo soddisfatti di quanto siamo riusciti ad allestire.

Ecco la Tre Valli: due ore di Diretta Rai e dalle 12 diretta web su ciclismo-online.it

146 concorrenti, suddivisi in 19 formazioni, daranno vita alla Tre Valli Varesine di martedì 16 agosto. La gara sarà trasmessa indiretta televisiva su RAI 3 dalle ore 15 alle ore 17. Come tradizione il mese di agosto offre uno  degli  appuntamenti ciclistici di maggiore interesse e  risonanza: la Tre Valli Varesine. La manifestazione internazionale voluta dalla Società Ciclistica Alfredo Binda taglia il traguardo delle novantuno edizioni, un particolare che da solo rende l’idea della levatura dell’evento e del legame della corsa con il territorio. C’è poi la qualità dei partecipanti con nomi di primo piano del ciclismo internazionale in corsa, dal corridore di casa Ivan Basso a Vicenzo Nibali, all’ultima gara prima della Vuelta di Spagna, da Damiano Cunego a Leonardo Bertagnolli , da Danilo Di Luca e Filippo Pozzato a Davide Rebellin, da Domenico Pozzovivo a Jose Perez Serpa, per finire con Peter Sagan e Christophe Le Mevel che potrebbero essere tra i protagonisti sull’erta finale di Campione d’Italia. C’è soddisfazione sul volto del presidente della “Binda” Renzo Oldani alla vigilia della gara: “ Abbiamo lavorato molto per allestire questa gara – afferma Oldani – e siamo soddisfatti di quanto siamo riusciti ad allestire. E’ uno sforzo dovuto per il grande pubblico che ogni volta segue questo evento con passione e competenza, per i nostri sostenitori che ci garantiscono la linfa vitale per il proseguo della nostra attività organizzativa e per continuare quello che da anni portiamo avanti, la promozione del territorio attraverso lo sport”. Trecento le persone impegnate nell’organizzazione, tutti volontari, grande allestimento coreografico e visibilità televisiva di grande effetto: “ La diretta televisiva sulle reti RAI è propria solo dei grandi venti ciclistici. Mi riferisco ai grandi giri ed alle classiche. La Tre Valli Varesine potrà godere quest’ano ancora una volta di questo privilegio e questo ci gratifica enormemente. Per la nostra zona sarà ancora una volta  uno per pubblicitario che so che è molto apprezzato dagli amministratori locali. Penso che la Tre Valli varesine vada oltre il semplice evento sportivo, ma sia parte integrante della nostra tradizione ne della nostra cultura”. Nuovo tracciato inedito?  “ Ci sono dei punti fissi di riferimento per la gara negli ultimi anni, si tratta di Varese, Luino e Campione d’Italia. Il percorso ruota attorno a loro, ovvero alle località che ci garantiscono una presenza costante. Quest’anno Besozzo ha voluto festeggiare con questa corsa l’importante riconoscimento assegnatogli dalla Comunità Europea e siamo stati felici di avere accolto l’invito del Sindaco Fabio Rizzi, e non è detto che la Tre Valli possa interessare a Besozzo anche in futuro”. La gara che il presidente biancorosso Renzo Oldani e i suoi collaboratori hanno predisposto per martedì 16 agosto aprirà il Trittico delle Regione Lombardia e, così come avviene ormai da undici anni, avrà un tracciato inedito. 195 chilometri tra Besozzo e Campione d’Italia. Per Besozzo si tratta di un ritorno della Tre Valli Varesine dopo ventinove anni, nella cittadina dell’alto varesotto la gara era già stata protagonista nel 1981 e 1982 e questo rinnovato feeling avviene nell’anno in cui Besozzo è stata eletta dalla Comunità Europea  come  “European Town of Sport 2011”. Per Campione d’Italia si tratta, invece, della continuità. La presenza della gara sul territorio campionese e, infatti, costante dal 2001 e per la quarte volta quest’anno l’enclave italiana in territorio elvetico sarà la sede di arrivo. Il via verrà dato dal centro di Besozzo (Piazza Libertà), alle ore 12.. Inizialmente i concorrenti pedaleranno su un circuito da ripetere tre volte passando da Brebbia, Monvalle e Cardana di Besozzo, poi, dopo 39 chilometri di corsa,  inizierà il tratto in linea che porterà la gara a Varese (ore 13.15), dove verrà percorso un giro simile a quello del Campionato del Mondo del 2008, con la doppia  scalata della salita dei Ronchi, al salita del Montello (una volta) e, passando per la Valganna e la Valcuvia , a Luino ( ore 14.35) . Il luinese è un punto fisso della corsa negli ultimi undici anni, qui opera il Comitato Italo Svizzero , presieduto da Franco Minetti, che ha predisposto un circuito con la salita di Demenza (due volte) come punto di maggiore difficoltà con il Gran Premio della Montagna al secondo passaggio ( ore 15.45) . Significativo anche il traguardo al 124 chilometro (ore 15.00) di gara per ricordare Aldo Sassi. Tra le caratteristiche della Tre Valli Varesine c’è il ripetuto passaggio dalla dogana  tra Italia e Svizzera, sarà così anche quest’anno. Il finale vedrà il gruppo costeggiare il lago Ceresio, entrare in territorio elvetico dalla Dogana di Brusino Arsizio (0re 16.20) e giungere a Campione d’Italia ( ore 16.45) con l’erta finale a decretare il vincitore. Una manifestazione con un’attenzione particolare alla promozione del  territorio, sostenuta da numerosi Enti istituzionali e da numerosi sponsor privati quali Ubi Banca Popolare di Bergamo, Casinò di Campione d’Italia, Lorandi industrie del legno,  Mapei, Enel e Supermercati Tigros, aziende che  fanno parte da tempo della grande famiglia della Tre Valli Varesine e continuano ad apprezzare l’operato degli organizzatori.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow