Il primo atto della due giorni targata Nobili Rubinetterie se lo è aggiudicato il giovane Elia Viviani che è stato il più veloce sul traguardo di Stresa. Il portacolori della Liquigas – Cannondale ha superato allo sprint a ranghi compatti Danilo Napolitano della Acqua & Sapone. Sul terzo gradino del podio è salito Bernardo Riccio in forza alla D’Angelo & Antenucci. La gara, su un percorso prevalentemente piangeggiante è stata caratterizzata da una fuga di quattro uomini (Rocchetti, Chtioui, Szczawinski e Hrinkow) raggiunti dal plotone a soli 12 Km dalla conclusione. Domani secondo e conclusivo atto del Gran Premio Nobili Rubinetterie con il suggestivo arrivo ai piedi del San Carlone.

 

 

 

Ordine d’Arrivo:

1) ELIA VIVIANI (Liquigas – Cannondale)

2) Danilo Napolitano (Acqua & Sapone)

3) Bernardo Riccio (D’Angelo & Antenucci – Nippo)

4) Ariel Maximiliano Richeze (D’Angelo & Antenucci – Nippo)

5) Pier Paolo De Negri (Farnese – neri),

6) Takashi  Miyazawa (Farnese – Neri),

7) Jacopo Guarnieri (Liquigas – Cannondale),

8) Daniele Colli (Geox – TMC),

9) Bartolomej Matysiak (Polsat)

10) Stefan Schuamcher (Miche – Guerciotti)

RILEGGI LA CRONACA CHILOMETRO PER CHILOMETRO