Siamo stati i primi ad annunciarlo, quando ancora molti nell’ambiente ciclistico ironizzavano sul futuro, incerto secondo loro, di questa gara. Siamo stati gli unici ad anticipare il tracciato, quando sempre più persone si stupivano dell’assenza dal calendario internazionale della manifestazione fortemente voluta dal Senatore e sottosegretario agli Interni, Michelino Davico, e Umberto Bossi. Oggi, il Giro della Padania è una realtà: l’Unione Ciclistica Internazionale ha infatti inserito questa gara nel proprio calendario dal 6 al 10 settembre. L’organizzazione sarà curata con la solita maestria dalla Società Ciclistica Alfredo Binda di patron Renzo Oldani che supporterà la Asd Monviso-Venezia del presidente Michelino Davico che curerà altri aspetti organizzativi. Le tappe, come già anticipato, dovrebbero toccare sei regioni: Piemonte, Liguria, Lombardia, Emilia Romagna, Trentino e Veneto. Il via sarà dato nei pressi di Cuneo (Bra ?) e la conclusione sarà in provincia di Treviso (Conegliano ?) con la famosa ascesa a Ca’ del Poggio. Altre sedi di tappa potrebbero essere Vigevano e Salsomaggiore Terme. Maggior precisione potrà esserci solamente dopo la presentazione ufficiale che dovrebbe tenersi nelle prossime settimane.