Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

E’ ufficiale: il nuovo presidente dei Commissari della Lombardia è il varesino Alberto Maffi. Sicuramente, il  compito del neo presidente sarà estremamante difficile, poiché questa categoria arriva da anni di mala gestione. Da anni, fare il commissario in Lombardia non è più un compito di grande responsabilità da svolgere con professionalità, ma è un compito da svolgere come hobby, senza obbligo di aggiornamento, senza l’obbligo di conoscere le norme per filo e per segno, senza che l’applicazione delle regole sia un must.

Ultimamente, pare che ad essere designati fossero sempre gli stessi commissari e che le gare non venissero assegnate in base alle capacità dei singoli giudici, ma solamente in base a simpatie o fattori extra ciclistici.

Molti giudici che erano stati messi in naftalina da Osvaldo Nardini sono stati rispolverati da Giorgio Cavalletti che li ha poi portati in auge preferendoli a tanti commissari, forse meno “yes man”, ma sicuramente più capaci.

Giudici Lombardia: E’ Alberto Maffi il nuovo Presidente

E’ ufficiale: il nuovo presidente dei Commissari della Lombardia è il varesino Alberto Maffi. Sicuramente, il  compito del neo presidente sarà estremamante difficile, poiché questa categoria arriva da anni di mala gestione. Da anni, fare il commissario in Lombardia non è più un compito di grande responsabilità da svolgere con professionalità, ma è un compito da svolgere come hobby, senza obbligo di aggiornamento, senza l’obbligo di conoscere le norme per filo e per segno, senza che l’applicazione delle regole sia un must.

Ultimamente, pare che ad essere designati fossero sempre gli stessi commissari e che le gare non venissero assegnate in base alle capacità dei singoli giudici, ma solamente in base a simpatie o fattori extra ciclistici.

Molti giudici che erano stati messi in naftalina da Osvaldo Nardini sono stati rispolverati da Giorgio Cavalletti che li ha poi portati in auge preferendoli a tanti commissari, forse meno “yes man”, ma sicuramente più capaci.

Non sappiamo ancora quali saranno i programmi di Maffi, ma conoscendo il commissario varesino, che già nel 2009 era stato in lizza per la presidenza, siamo certi che tornino ad essere considerate le capacità e la volontà di aggiornamento.

Proprio in questi giorni, il presidente Maffi sta costituendo la sua squadra: in pole position Anna Maria Francinelli che sarebbe l’unica ad essere confermata della vecchia gestione, possibile l’ingresso del varesino Berrini, più, ovviamente, un bresciano o un bergamasco. Le riserve saranno però sciolte dopo che Maffi avrà avviato le consultazioni con le varie province per chiedere le disponibilità dei vari collaboratori.

Il programma che Maffi già nel 2009 aveva presentato a Resnati era totalmente improntato sulla professionalità e la crescita dei giovani commissari, tuttavia, come capita spesso agli allenatori di calcio, quando si arriva in corsa non si ha troppo tempo per programmare e rispettare la programmazione: occorre lavorare sodo per recuperare il tempo perduto. Speriamo che la Lombardia possa riuscire a riprendersi quel ruolo di primo piano che fino a una decina di anni fa aveva e, perché no, magari inizi proprio dai giudici.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow