Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Certo, erano “soltanto” 107 km, per 2 ore e 15 minuti di corsa. Certo, il confronto non è con i velocisti migliori al mondo. Ma quel che sta facendo Andrea Guardini e la Farnese Vini Neri Sottoli in Malesia inizia ad avere i connotati dell'eccezionale. Quattro volate, tre vittorie e due terzi, per una stagione partita con i migliori auspici e già arrivata ad ottimi risultati. Nella 6^ tappa della corsa, il team ha conquistato la vittoria e il terzo posto con il Campione Giapponese Takashi Miyazawa. Un risultato eccezionale, che rende euforico il clima nel clan giallo fluo: “Nonostante la corsa fosse corta, abbiamo faticato tutto il giorno – spiega raggiante Andrea Guardini gli sprint intermedi sono tiratissimi, oggi infatti mi hanno tolto la maglia a punti (per un solo punto, n.d.r.) ma io ci tenevo a dare il meglio nello sprint che conta di più, quello finale. Infatti sono riuscito a vincere bene, anche grazie all'ottimo lavoro della squadra. Favilli e Miyazawa mi hanno tirato una volata perfetta, e io ho finalizzato il lavoro. Nonostante sia euforico per questa terza vittoria, continuo a rimanere come già detto con i piedi per terra. Ho ancora tutto da fare!”.

Tour de Langkawi: a Guardini riesce il tris

Certo, erano “soltanto” 107 km, per 2 ore e 15 minuti di corsa. Certo, il confronto non è con i velocisti migliori al mondo. Ma quel che sta facendo Andrea Guardini e la Farnese Vini Neri Sottoli in Malesia inizia ad avere i connotati dell’eccezionale. Quattro volate, tre vittorie e due terzi, per una stagione partita con i migliori auspici e già arrivata ad ottimi risultati. Nella 6^ tappa della corsa, il team ha conquistato la vittoria e il terzo posto con il Campione Giapponese Takashi Miyazawa. Un risultato eccezionale, che rende euforico il clima nel clan giallo fluo: “Nonostante la corsa fosse corta, abbiamo faticato tutto il giorno – spiega raggiante Andrea Guardini gli sprint intermedi sono tiratissimi, oggi infatti mi hanno tolto la maglia a punti (per un solo punto, n.d.r.) ma io ci tenevo a dare il meglio nello sprint che conta di più, quello finale. Infatti sono riuscito a vincere bene, anche grazie all’ottimo lavoro della squadra. Favilli e Miyazawa mi hanno tirato una volata perfetta, e io ho finalizzato il lavoro. Nonostante sia euforico per questa terza vittoria, continuo a rimanere come già detto con i piedi per terra. Ho ancora tutto da fare!”. E mentre Guardini rimane fedele al suo progetto di crescita, senza voli pindarici, il team guidato da Stefano Giuliani continua a festeggiare, puntando ad un obiettivo: “C’è una scommessa, che è quella di arrivare a cinque successi, per far smettere di fumare Stefano. Visto che di tappe insidiose non ce ne sono altre, speriamo davvero di riuscire a centrare l’obiettivo!” chiude Gianluca Mirenda, uno dei collanti del gruppo in trasferta, che anche questa sera ha stappato una bottiglia di spumante per brindare al suo giovane sprinter.

Ordine d’Arrivo: 1° Guardini Andrea  (Farnese Vini – Neri Sotttoli) in 2h14’59”, 2° Manan Anuar  (Terengganu ProAsia Cycling), 3° Miyazawa Takashi (Farnese Vini – Neri Sottoli), 4°  Salleh Mohd Harrif (Terengganu ProAsia Cycling), 5° Jang Chan Jae (Korea National Team), 6° Schulze André (CCC Polsat Polkowice), 7° Forster Robert (United Healthcare Pro Cycling), 8° Nishitani Taiji (Aisan Racing Team), 9° Haghi AlirezaI  (Azad University Cycling Team), 10° Mohd Nur Rizuan Zainal (Malaysia National Team)

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow