Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Con l’unificazione della Commissione Sicurezza e di quella dei Direttori di Corsa, il Consiglio Federale del 29 novembre scorso, ha certificato un clamoroso doppio fallimento: quello di una Commissione Sicurezza che dalla sua costituzione ad oggi  non ha prodotto una sola idea degna di nota, e quello di una Commissione Direttori di Corsa che negli ultimi anni ha progressivamente perso di valore, di capacità progettuale e di rappresentatività, segnando una perdita di professionalità e di ruolo proprio dei soggetti che la stessa avrebbe dovuto valorizzare.

E come ciò non bastasse, a presiedere questa nuova Commissione unificata, formalmente ancora dedicata ai Direttori di Corsa, è stata chiamata una persona  che non risulta abbia nessuna qualifica tecnica, e che ancor meno appartenga alla categoria dei Direttori di Corsa o di Organizzazione.

Antonelli:”Sui Direttori di Corsa, doppio fallimento federale”

Con l’unificazione della Commissione Sicurezza e di quella dei Direttori di Corsa, il Consiglio Federale del 29 novembre scorso, ha certificato un clamoroso doppio fallimento: quello di una Commissione Sicurezza che dalla sua costituzione ad oggi  non ha prodotto una sola idea degna di nota, e quello di una Commissione Direttori di Corsa che negli ultimi anni ha progressivamente perso di valore, di capacità progettuale e di rappresentatività, segnando una perdita di professionalità e di ruolo proprio dei soggetti che la stessa avrebbe dovuto valorizzare.

E come ciò non bastasse, a presiedere questa nuova Commissione unificata, formalmente ancora dedicata ai Direttori di Corsa, è stata chiamata una persona  che non risulta abbia nessuna qualifica tecnica, e che ancor meno appartenga alla categoria dei Direttori di Corsa o di Organizzazione.

Siamo quindi di fronte ad una duplice ipotesi: o la Commissione dei Direttori di Corsa è stata di fatto commissariata, oppure questa è stata stravolta nelle sue finalità, fino a farla diventare qualcosa di assai diverso da ciò che al riguardo prevede lo Statuto Federale.

Una cosa comunque è certa: se i Direttori di Corsa e di Organizzazione non hanno più nemmeno la possibilità di governare se stessi, oppure non hanno nelle proprie fila nessuno che li possa rappresentare, anche i discorsi sulla qualità e sulla sicurezza perdono di credibilità, e sempre più si evidenzia una FCI governata in modo autoreferenziale, approssimativa nell’applicazione delle regole e poco incline all’ascolto del pluralistico e ricco mondo dei tesserati ed affiliati.

Silvano Antonelli
Portavoce  CO.DI.CO (Coordinamento Direttori di Corsa e Direttori di Organizzazione)

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow