Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

La Federazione Ciclistica Italiana ha emanato in questi giorni il bando per l’abilitazione alla professione di Procuratore Sportivo riconosciuto dalla FCI. Dopo molti anni, infatti, la Federazione ha giustamente deciso di riconoscere questa professione e per farlo ha indetto un bando. Questo bando (clicca qui) è praticamente identico, tranne le parti specifiche del ciclismo, a quello emanato dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio nell’agosto di quest’anno (clicca qui). Nulla di male nell’avere copiato questo bando, che è più o meno ciò che accade in qualunque Ente, quando si vanno a fare atti non consueti, si prende un modello già realizzato da altri e lo si modifica nelle parti che interessano.

L’aspetto curioso però è che questi due bandi sono uguali praticamente su tutto, compreso carattere e bordini, cambia però sostanzialmente il costo di questi due corsi, vediamolo nel dettaglio.

FCI sanguisuga: il calcio è più ricco, ma nel ciclismo i procuratori pagano più tasse

La Federazione Ciclistica Italiana ha emanato in questi giorni il bando per l’abilitazione alla professione di Procuratore Sportivo riconosciuto dalla FCI. Dopo molti anni, infatti, la Federazione ha giustamente deciso di riconoscere questa professione e per farlo ha indetto un bando. Questo bando (clicca qui) è praticamente identico, tranne le parti specifiche del ciclismo, a quello emanato dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio nell’agosto di quest’anno (clicca qui). Nulla di male nell’avere copiato questo bando, che è più o meno ciò che accade in qualunque Ente, quando si vanno a fare atti non consueti, si prende un modello già realizzato da altri e lo si modifica nelle parti che interessano.

L’aspetto curioso però è che questi due bandi sono uguali praticamente su tutto, compreso carattere e bordini, cambia però sostanzialmente il costo di questi due corsi, vediamolo nel dettaglio.

 

La domanda di ammissione al corso di procuratore del ciclismo è di 200 €, mentre per fare lo stesso corso nel calcio il costo è di 100 €.

Oltre al costo iniziale, il doppio rispetto all’equivalente calcistico, anche una volta superato l’esame i procuratori del ciclismo devono spendere cifre superiori a quelle che devono spendere i loro colleghi calciofili.

Dopo aver superato l’esame un procuratore del ciclismo deve spendere 1.000 € per l’iscrizione all’albo, mentre il suo collega del calcio, per la stessa voce, ne spende 310 €, mentre la quota annuale è uguale per entrambe le discipline, 250 €.

CALCIO CICLISMO
Iscrizione al corso 100 € 200 €
Iscrizione all’albo 310 € 1.000 €
Quota annua 250 € 250 €
Costo complessivo 660 € 1.450 €

La vera perla della Federazione Ciclistica però è un’altra: oltre a costare più del doppio, il procuratore del ciclismo si trova a dover affrontare un’altra tassa fissata in 100 € per ogni assistito. Un procuratore che ha quindi 10 corridori assistiti dovrà versare alla Federazione 1.000 €. Un procuratore di calcio, invece, non deve pagare assolutamente nulla.

Questa  tassa è del tutto immotivata, dal momento che i corridori già pagano la tassa alla Federazione e che anche i Procuratori pagano una tassa annuale alla Federazione.

Ancora una volta la Federazione Ciclistica si dimostra molto abile nell’aumentare o nel mettere tasse.

Crediamo che sia l’unico caso in cui nello sport più povero si pagano molte più tasse che nello sport più ricco. I bilanci federali piangono, e questa mossa denota, ancora una volta, una incapacità da parte della Federazione di reperire risorse da sponsor, ripiegando sempre sull’ormai solito metodo delle tasse.

Forse, se gli sponsor dei filmatini su Youtube avessero pagato direttamente la Federazione o almeno se quest’ultima non avesse regalato lo spazio web ad una sedicente showgirl, non sarebbero necessarie questa assurde tasse.

L’aumento del costo della tessera, l’aumento delle tasse gara e infine quest’altra assurda tassa sono sicuramente un facile strumento per fare soldi che però pone gli affiliati (motore dell’attività ciclistica) sempre nella condizione di mettere mano al portafoglio.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow