Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Moreno Moser mette il suo sigillo sul 54° Gran Premio Somma  Lombardo – Memorial Giovanni  Oldrini. Il portacolori del team Lucchini - Maniva Sky-Ecovalsabbia conquista la classica del varesotto di fine stagione con un finale di gara  esaltante. Il figlio d’arte prima si riporta sui fuggitivi di giornata, poi procede in solitudine e va a cogliere il suo secondo successo del 2010. Giornata tipicamente autunnale a  Somma Lombardo dove il Velo Club Sommese ha messo in campo tutta la sua abilità organizzativa per mandare in scena la classica nazionale per elite e under 23. 165 i chilometri di corsa, 160 i partenti e gara che si decide nei chilometri finali con l’attacco di Barbetta (Cene), Monguzzi (Aurora Named) e Polivoda (Brunero), che sul traguardo di Somma Lombardo aveva trionfato la scorsa stagione. All’inizio dell’ultimo giro i tre di testa vantano 32” di vantaggio su chi insegue, ma c’è ancora da scalare una volta la salita del Presualdo, tradizionale punto di riferimento di questa gara dilettantistica.

E’ Moreno Moser il vincitore del Gran Premio di Somma

Moreno Moser mette il suo sigillo sul 54° Gran Premio Somma  Lombardo – Memorial Giovanni  Oldrini. Il portacolori del team Lucchini – Maniva Sky-Ecovalsabbia conquista la classica del varesotto di fine stagione con un finale di gara  esaltante. Il figlio d’arte prima si riporta sui fuggitivi di giornata, poi procede in solitudine e va a cogliere il suo secondo successo del 2010. Giornata tipicamente autunnale a  Somma Lombardo dove il Velo Club Sommese ha messo in campo tutta la sua abilità organizzativa per mandare in scena la classica nazionale per elite e under 23. 165 i chilometri di corsa, 160 i partenti e gara che si decide nei chilometri finali con l’attacco di Barbetta (Cene), Monguzzi (Aurora Named) e Polivoda (Brunero), che sul traguardo di Somma Lombardo aveva trionfato la scorsa stagione. All’inizio dell’ultimo giro i tre di testa vantano 32” di vantaggio su chi insegue, ma c’è ancora da scalare una volta la salita del Presualdo, tradizionale punto di riferimento di questa gara dilettantistica. Tra chi fugge cede  Polivoda, mentre inizia il “numero di” Moreno Moser. Il trentino esce dal gruppo, sull’ultima salita si riporta sui fuggitivi e quando mancano meno di due chilometri all’arrivo scatta ancora e si porta solitario al comando della corsa. Gli ultimi 1500 metri sono un braccio di ferro tra Moser e il gruppo, il trentino  riesce a mantenere quel vantaggio  che basta per mettere nel carniere la sua seconda vittoria stagionale, due successi  di grande prestigio: il 50° Gran Premio Felino e il 54° Gran Premio Somma che con la maglia azzurra al mondiale australiano under 23 rendono la sua stagione da ricordare. Lo sprint per la piazza d’onore è vinto da  Mirko Nosotti, terzo è il varesino  Eugenio Alataci. Sono soddisfatti  gli organizzatori sommesi, spronati da Silvio Pezzotta e Maura Macchi, che hanno premiato e vincitori con Lina Oldrini, Fortina (BCC) e la gradita sorpresa dell’arrivo a Somma Lombardo di Gilberto Simoni che ha così festeggiato la vittoria del suo compaesano.


Ordine di arrivo.

1° Moreno Moser (Lucchini Maniva Ski Eco Valsabbia) km.165 in 4 ore, media 41,250;
2° Mirko Nosotti (Cicli Casati Ngc Perrel) a 2″;
3° Eugenio Alafaci (Lucchini Maniva Ski Eco Valsabbia);
4° Andrea Barbetta (Sc Cene Valle Seriana);
5° Maksym Averin (Ukr, Palazzago Elledent Colnago);
6° Cristiano Monguzzi (Team Aurora Named M.I. Impianti);
7° Enrico Montanari (Sc Dalfiume);
8° Gabriele Pizzaballa (Palazzago Elledent Colnago);
9° Marco Zanotti (Delio Gallina S.Inox);
10° Maurizio Gorato (Brunero Camel Pedalando in Langa).

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow