Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Luca Solari e Alessandro De Marchi, Oscar Pujol, Tony Gallopin, Sonny Colbrelli ed Elia Favilli si ricorderanno a lungo di questo GranPiemonte (ex Giro del Piemonte), la loro azione non è stata, infatti,  fermata dal rientro del gruppo, ma da un errore di percorso. Quando i fuggitivi sono rientrati sul tracciato corretto, gli inseguitori erano già passati e loro  non hanno potuto fare altro che accodarsi agli attardati  dicendo così addio ai sogni di gloria.

Nei pressi di Grinzane Cavour, la vettura della Direzione di Organizzazione che precedeva la fuga ha sbagliato strada, portando con se una moto della polizia stradale, una moto di servizio, la giuria,  il cambio ruote e moto della RAI. Non ci si è però accorti subito della gaffe e così sono stati numerosi i chilometri percorsi dai fuggitivi fuori dal percorso. Ci sembra strano che, nonostante procedessero macchine in senso contrario, si sia impiegato così tanto tempo per capire e rimediare all’errore.

Anche la Rcs sbaglia: clamoroso errore di percorso al GranPiemonte

Luca Solari e Alessandro De Marchi, Oscar Pujol, Tony Gallopin, Sonny Colbrelli ed Elia Favilli si ricorderanno a lungo di questo GranPiemonte (ex Giro del Piemonte), la loro azione non è stata, infatti,  fermata dal rientro del gruppo, ma da un errore di percorso. Quando i fuggitivi sono rientrati sul tracciato corretto, gli inseguitori erano già passati e loro  non hanno potuto fare altro che accodarsi agli attardati  dicendo così addio ai sogni di gloria.

Nei pressi di Grinzane Cavour, la vettura della Direzione di Organizzazione che precedeva la fuga ha sbagliato strada, portando con se una moto della polizia stradale, una moto di servizio, la giuria,  il cambio ruote e moto della RAI. Non ci si è però accorti subito della gaffe e così sono stati numerosi i chilometri percorsi dai fuggitivi fuori dal percorso. Ci sembra strano che, nonostante procedessero macchine in senso contrario, si sia impiegato così tanto tempo per capire e rimediare all’errore.

 

I fuggitivi sono così tornati, per un’altra strada, a Grinzane, superando una lunga fila di veicoli fermi per il transito della corsa, e immettendosi nuovamente nel percorso della gara, hanno scoperto che da primi sono diventati ultimi.


Sbagliare strada è un qualcosa che può capitare nelle corse ciclistiche, ma se avviene in una corsa del miglior organizzatore d’Italia, la cosa fa sicuramente scalpore. Non sappiamo di chi sia la colpa, anche se ci lascia perplessi che la vettura tecnica davanti ai corridori abbia preso la strada sbagliata. Probabilmente,è stato proprio questo errore a trarre in inganno i  fuggitivi.

Le telecamere della RAI hanno documentato tutta questa fase, trasmettendo per circa 10 minuti le immagini dei fuggitivi fuori percorso, scatenando le ire dei dirigenti di Rcs Sport che avrebbero preferito, giustamente dal loro punto di vista, una diversa scelta editoriale.

Conoscendo la pignoleria di Angelo Zomegnan, non abbiamo dubbi che alla sera abbia pesantemente ripreso i colpevoli di questo grave errore, che, forse, non ha condizionato la corsa, ma ha sicuramente rovinato la giornata di questi coraggiosi attaccanti e fatto fare una figuraccia ad un organizzazione solitamente attenta e preparata.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow