Era il grande favorito e non ha mancato l’appuntamento, anche se non ci si aspettava di certo una vittoria così risicata. Taylor Phinney, statunitense della Trek – Livestrong ha preceduto di soli due secondi il corridore di casa, Luke Durbridge, portacolori del Team Jayco – Skins. Sul terzo gradino del podio il tedesco Marcel Kittel, della Thüringer Energie Team, giunto a 24” dal vincitore. L’italiano Matteo Mammini è giunto sesto a 50” dal talento Phinney. Non positiva la prova dell’altro azzurro, GianLuca Leonardi, giunto tredicesimo a oltre 2 minuti. Una curiosità: i primi cinque, sono Under 23 che corrono in squadre Continental o Professional. Sarà un caso ?

 

 


1° Taylor Phinney (Usa) 42’50″29
2° Luke Durbridge (Australia)  a 2″
3° Marcel Kittel (Germania) a 24″
4° Nélson Oliveira (Portogallo) a 28″
5° Rohan Dennis (Australia) a 47″
6° Matteo Mammini (Italia) a 50″
7° Tom Dumoulin (Olanda) a 1’06”
8° Jesus Herrada Lopez (Spagna) a 1’18”
9° Andrei Krasilnikau (Bielorussia) a 1’35”
10° Geoffrey Soupe (Francia) a 1’38”