Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Prosegue l’ottimo momento di forma di Davide Appollonio, ventiduenne snobbato da Marino Amadori, e da una parte della stampa italiana, per la trasferta iridata. Oltre ai piazzamenti, già ampiamente descritti, il corridore molisano proprio ieri ha conquistato un altro importantissimo secondo posto nel Tour de la Vandee, gara HC in terra francese. Appollonio, in forza alla Professional Cervelo, è giunto secondo alle spalle dell’iberico Koldo Fernandez.  Questo piazzamento evidenzia più che mai l’eccellente momento di forma del corridore della Cervelo che, essendo Under 23, avrebbe potuto disputare il mondiale per questa categoria.

Davide Appollonio, non convocato da Amadori, ancora secondo in Francia

Prosegue l’ottimo momento di forma di Davide Appollonio, ventiduenne snobbato da Marino Amadori, e da una parte della stampa italiana, per la trasferta iridata. Oltre ai piazzamenti, già ampiamente descritti, il corridore molisano proprio ieri ha conquistato un altro importantissimo secondo posto nel Tour de la Vandee, gara HC in terra francese. Appollonio, in forza alla Professional Cervelo, è giunto secondo alle spalle dell’iberico Koldo Fernandez.  Questo piazzamento evidenzia più che mai l’eccellente momento di forma del corridore della Cervelo che, essendo Under 23, avrebbe potuto disputare il mondiale per questa categoria.

Purtroppo per noi, Appollonio è già professionista e per la Federazione Italiana sembra essere una condizione di inconvocabilità. Questo, solo in Italia e solo nel ciclismo, pensiamo alla nazionale Under 21 di calcio, che per mesi ha schierato Mario Balotelli, giocatore di Serie A dell’Inter, squadra tra le migliori in Europa.  Ancora oggi, il selezionatore della Under 21 convocherebbe “Super Mario” che non viene convocato solo per lasciare la priorità alla nazionale maggiore.

Seguendo il metodo utilizzato dalla Federazione Ciclistica Italiana, nella Under 21 dovrebbero esserci solamente calciatori delle serie minori, invece così non è.

Da più parti ci è stato riferito che sono le stesse società dilettantistiche, in particolare le venete, a non gradire la presenza di Professionisti nella nazionale Under 23. Non sappiamo se ciò sia vero o no, ma sicuramente le squadre dilettantistiche non disdegnano questo modus operandi di una Federazione che non è in grado di agire nell’interesse comune, ma cerca sempre di tutelare quei soggetti che tendono ad imporsi anche, come in questo caso, con richieste illogiche che vanno contro al bene del ciclismo.

Non sappiamo cosa sarà in grado di fare, al mondiale australiano, la nazionale Under 23, che sembra più la selezione veneta che la squadra con i migliori italiani under 23, ma sicuramente sappiamo che l’Italia ha un giovane talento di nome Davide Appollonio che, indipendentemente dalle scelte del CT Amadori, rappresenta una delle più belle speranze del ciclismo italiano.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow